Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Un anno storico, fantastico e indimenticabile. Non ci sono aggettivi per descrivere il 2010 del Cesena, anno che ha sancito il ritorno dei romagnoli in serie A dopo ben diciannove anni di assenza. La scalata che in sole due stagioni ha portato la squadra dalla Lega Pro alla massima serie è stata incredibile, così come il campionato dello scorso anno in serie B, chiuso al secondo posto con pieno merito. Grande importanza per questo risultato l’ha avuta mister Bisoli, che in estate ha poi scelto di andare a Cagliari, capace di motivare un gruppo di buoni giocatori, ma non certo di fuoriclasse, facendo loro disputare un campionato sempre al vertice, dando una mentalità vincente in cui ogni passo falso veniva sempre riscatto alla grande a suon di vittorie. Dalle parate di Antonioli, ai debuttanti Schelotto, Parolo e Giaccherini subito protagonisti, la lista dei giocatori che hanno dato il loro contributo per la promozione è davvero lunga, perché tutti si sono calati al meglio nella parte. Le tappe fondamentali della stagione sono state le sconfitte interne contro Empoli e Sassuolo, quest’ultima maturata in soli quindici minuti nel recupero del match sospeso per neve, ko che potevano compromettere la stagione, ma le vittorie di Lecce e quella del mitico 30 maggio a Piacenza, che è valsa la promozione, sono state il segnale di come questa piazza abbia meritato il salto di categoria. Raggiunta la serie A in estate è poi arrivato in panchina Ficcadenti e tanti nuovi giocatori, con la critica che dava il Cesena tra le formazioni più deboli del campionato. L’avvio da sogno e il primo posto conquistato insieme all’Inter hanno fatto vivere una vera favola al club, rovinata poi dalle giornate seguenti in cui il rendimento è stato altalenante. Il ko casalingo con il Bologna è stato senza dubbio il punto più basso della stagione, tanto che è arrivata anche la contestazione dei tifosi, poi per fortuna la vittoria contro il Cagliari ha rimesso le cose a posto. Conquistare la salvezza non sarà semplice, ma questo Cesena ha dimostrato di saper lottare alla grande in ogni campionato senza mai arrendersi, sia che si chiami Prima Divisione o serie A.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.