Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

A Bologna ha contribuito a scrivere pagine di storia. A Cagliari, viceversa, non ha mai raccolto risultati convincenti (puro eufemismo). Oggi è il presidente dell’Associazione italiana allenatori, il guru di una categoria che vedrà sfidarsi domenica due tra i suoi più giovani colleghi. Con il rossoblù come minimo comun denominatore ovviamente. Renzo Ulivieri propone ai microfoni di TuttoCagliari la propria analisi sul match che andrà in scena domenica al Dall’Ara.

Il Cagliari è praticamente salvo, non vince da un mese, è reduce dalla sconfitta casalinga contro il Genoa, mentre il Bologna è alla ricerca di punti salvezza, come vede la partita di domenica?
“Una partita aperta, perché il Bologna ha grandi motivazioni, ha qualche problema in difesa dovuto ad assenze importanti, però è una squadra che ha giocato bene anche quando non ha fatto risultato. Credo che sarà una partita aperta: sarà difficile per il Cagliari perché la squadra di Mihajlovic gioca in casa, poi con la fame di punti che ha credo che sarà un incontro particolarmente duro. In ogni caso il Cagliari ha dimostrato in tantissime situazioni di saper fare bene, soprattutto in trasferta”.

Come giudica la stagione di questo Cagliari che a 10 giornate dal termine può ancora giocarsi un posto nella prossima Coppa Uefa?
“Ha fatto cose eccezionali, quando si ottengono questi risultati significa che una commistione di fattori vanno a incastrarsi nelle caselle corrette: dai giocatori che sono i primi artefici, all’allenatore per passare alla società che ha fatto scelte importanti, scelte decisive, in particolare dopo un avvio non esattamente brillante.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.