Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20131206.mp4

Tutto pronto, anzi prontissimo al Dall’Ara per l’incontro di questa sera alle 20.45 con la Juventus. Quasi 34.000 persone, ovvero ancora pochissimi posti a disposizione, con le biglietterie allo stadio aperte dalle 17. Sulla carta i campioni d’Italia sono una corazzata che ha vinto le ultime sei partite consecutive. La speranza per il Bologna, che deve comunque fare la partita perfetta se vuole ottenere un risultato positivo, è quella che i bianconeri abbiano la testa al Galatassaray, la partita di Champions della prossima settimana che non solo vale la qualificazione, ma molti milioni di euro di diritti. Per questo in casa bianconera il turn over sarà importante, specie in attacco, dove il duo Tevez-Lorente, sarà sostitutito da Vucinic-Quagliarella. Specie il Montenegrino al Bologna ha fatto spesso male e dunque non si può stare certo allegri. Per quanto riguarda il centrocampo se Pirlo ha dovuto alzare bandiera bianca il suo sostituto, Pogba, è appena stato insignito del titolo di miglior giocatore europeo under 21, ovvero una certezza, che unita a Marchisio e Vidal formano un pacchetto tra i più forti del continente. Senza pensare alla difesa, dove Buffon, Chiellini, Ogbonna e Barzagli, formano la difesa della nazionale. Se vogliamo i duelli che potrebbero essere più equilibrati sono sulle fasce, dove Conte sembra intenzionato a schierare Peluso e Padoin, che comunque contro il Bologna hanno sempre giocato bene.
In casa rossoblù Pioli vuole trovare certezze, ovvero con Mantovani al posto dello squalificato Sorensen, per il resto davanti a Curci la difesa è completata da Natali al centro e Antonsson a destra. Il centrocampo prevede Garics e Morleo sulle fasce, con Perez e Krhin centrali, mentre Kone e Diamanti, che giocheranno dietro a Bianchi, dovranno a turno cercare di impedire a Pogba di cominciare con facilità l’azione bianconera. Pronto a subentrare per ravvivare l’attacco, se ce ne sarà bisogno, è il redivivo Cristaldo, che ha recuperato alla grande dalla frattura alla mano.
Ad arbitrare l’incontro è stato chiamato un grande tifoso della Fortitudo, quel Mazzoleni che si è fatto tatuare un’aquila e che qualcuno per qualche tempo ha scambiare per tifoso laziale. Facile che si fermi in città per guardare domani sera al Paladozza la partita con Piombino.
Noi seguiremo l’incontro a partire dalle 20.40 su Telesanterno con il Pallone Gonfiato Live con Alberto Bortolotti e i suoi ospiti, mentre dalle 23.00 con il Pallone Gonfiato Classic, le interviste e i commenti in diretta dagli spogliatoi.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.