Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dopo dieci giorni di stop per la Final Four di Eurolega, peraltro disertata dalle squadre italiane, torna il campionato, per il primo atto di un decisivo ed infuocato rush finale. Tutto si deciderà in soli quattro giorni, tra stasera e domenica, per definire la griglia di partenza dei play off, e soprattutto per decidere chi accompagnerà in Lega Due la Snaidero Udine, ormai condannata. La Virtus, reduce da 3 sconfitte consecutive, scende sul campo di Montegranaro, e non sarà di certo una scampagnata: i marchigiani, ormai tagliati fuori dalla corsa playoff, cercano però decisivi punti salvezza, ed è certo che ai bianconeri non saranno concessi sconti di sorta. In realtà solo l’aritmetica può ancora impensierie Montegranaro, così come probabilmente pure Caserta, e questa è di certo una pessima notizia per la Fortitudo, la cui lotta per la sopravvivenza (ormai quasi disperata) è di fatto circoscritta tra lei e Rieti: i sabini hanno però il considerevole vantaggio di essere avanti nel confronto diretto, e pure di avere un calendario più semplice. Per questa ragione, per la truppa biancoblù, vincere stasera contro Caserta, fattore peraltro vitale per tenere accesa ancora una flebile fiammella di speranza, potrebbe ahimé risultare non decisivo. Ma, finché c’è speranza, sarà dovuto dare tutto ciò che si avrà in corpo. Problemi, questi, che ormai non ha una Ferrara più che soddisfatta, già salva da tempo: la trasferta di stasera a Rieti, attesa da sempre come fondamentale per non retrocedere, è invece divenuta importante solo per i laziali. Questo non significherà però che il viaggio sarà affrontato con sufficienza dai ragazzi di Valli: la serie A va di certo onorata fino in fondo, soprattutto per concludere al meglio una stagione davvero straordinaria.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.