Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Fortitudo che non ti aspetti. La stessa squadra capace di fare imbufalire i propri tifosi, perdendo millanta sfide interne, è poi la stessa che, dopo aver schienato a domicilio Ravenna, è capace pure di imporre perentoriamente lo stop alla capolista Santarcangelo. Esistono, evidentemente, due diverse anime, all’interno dell’attuale spirito Fortitudo, se è vero che i piedi e le mani che vanno in campo perdendo in casa da Bassano sono poi gli stessi che rifilano 15 punti di scarto ad uno squadrone come quello di ieri, gettato più volte addirittura a -20. Quindi, ci si deve chiedere, cosa farà da grande questa Fortitudo? Perché se la formazione biancoblù è quella di tante sconfitte evitabili, la stagione non potrà finire con troppi sorrisi; ma se la F scudata di ieri fosse quella vera, allora si può fare ancora in tempo a rivoltare l’annata come un calzino, ed a farla diventare indimenticabile. In Lega Due una Reggio Emilia finalmente da applausi ha sconfitto addirittura la capolista Casale Monferrato, mentre l’ancor più sorprendente Forlì ha espugnato contro tutte le previsioni il parquet di Jesi dimostrando una verve che merita davvero la salvezza. Molto bene anche Ferrara, che ha imposto lo stop a Pistoia, mentre le lacrime vengono da Rimini, sconfitta e superata in classifica da Scafati, e da Imola, che nonostante una prova gagliarda ha solo sfiorato l’impresa ad Udine.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.