Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20160823.mp4

Giorno di riposo per il Bologna, che da domani, con una doppia seduta comincerà a preprare la partita con il Torino con una seduta a porte aperte alle 11 e alle 18. Se non ci saranno ancora Ferrari, Donsah e Floccari, mancherà anche Mimmo Maietta, che oggi si è sottoposto agli esami strumentali per capire la natura del risentimento muscolare che l’ha costretto ad uscire domenica scorsa. Esito quasi scontato, lesione di primo grado ai flessori della coscia sinistra. Per lui tre settimane di stop. Grazie alla sosta dovrebbe saltare soltanto la partita di Torino e quella casalinga con il Cagliari. Se tutto andrà per il meglio potrebbe essere pronto per la trasferta al san paolo di Napoli del 18 settembre. In rampa di lancio Oikonomou, che lo scorso anno ha vissuto un po’ ai margini della squadra, anche se poi, in realtà, le venti presenze in campionato e una in coppa, non sono da considerarsi una stagione proprio da buttare.
Di rilievo c’è il mercato. Sempre più Sadiq, sempre meno Balotelli. Quando domenica Saputo ha detto che non può prendersi un giocatore solo per il marketing ha fatto capire che le possibilità di vedere l’attaccante in rossoblù non erano poi così tante. Troppi i rischi, più umani che tecnici, ovviamente. In uscita oltre a Ceccarelli e Acquafresca, per i quali, però, mancano offerte, potrebbero esserci Boldor, Mounier, Mbaye e Crisetig. Tutto dipenderà dalla volontà di rilancio dei giocatori, visto che in rossoblù avrebbero comunque diverse porte sbarrate.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.