Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Tre giorni, mancano solo tre giorni al primo ostacolo ad handicapp. Stiamo parlando della scadenza per il pagamento degli stipendi di febbraio e marzo e relativi contributi. Circa sei milioni e mezzo che se non saldati porterebbero immediatamente a penalizzazioni per il prossimo campionato. Una lotta contro il tempo determinata dal fatto che il Bologna può godere dei 12,5 milioni del paracadute della Lega solo nel caso di iscrizione della società al campionato e dunque questi contributi non sono certi come quelli di Sky che annualmente venivano concessi alle società. Cioè la Lega li versa al Bologna solo se si iscrive al campionato ma per iscriversi deve essere in regola con gli stipendi pregressi. Ecco allora che bisogna trovare un istituto di credito che accetta di anticipare soldi alla società con la “speranza” di una sua iscrizione. Nel caso in cui il Bologna non ce la facesse e fallisse sarebbero quasi persi. Ecco la difficoltà: si legge oggi sui giornali che nelle casse ci sarebbero solo tre milioni, quindi la metà rispetto alla necessità. I colloqui con le banche sono attivi da parecchi giorni in modo particolare da parte di Gabrieli e Rimondi, che stanno vagliando soprattutto istituti fuori dalla città.
Intanto, oltre la notizia dell’abboccamento con la famiglia Giuliani, più famosa come proprietaria del cane Gunther, c’è da tenere in considerazione il discroso legato alle comproprietà, che rischia di affievolire ancora di più i conti delle casse del Bologna. Tutti i valori delle comproprietà, infatti, vista la retrocessione sono diminuiti, rischiando di creare delle minusvalenze nei bilanci che continuano a rendere sempre più difficoltosa la vita a Guaraldi e company. In attesa delle decisioni di Zanetti. Con il comunicato di ieri delle associazioni rossoblù si è completato il computo istituzionale, dei tifosi e delle personalità che hanno invocato l’arrivo del re del caffè. Ora a lui la risposta. Pur toccando a Guaraldi il pagamento delle pendenze della stagione in corso è chiaro che se avesse voglia di intervenire dovrebbe farlo subito, per non rischiare di partire con penalità. Il fatto che non stia facendo pervenire alcun segnale non è positivo, ma fino a quando non ci saranno comunicazioni ufficiali è giusto sperare.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BOLOGNA_20140527.mp4

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.