Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Una grossa tegola è caduta in casa Ravenna e sta rovinando la preparazione del delicato match interno contro la Spal di domenica prossima. La notizia purtroppo era nell’aria da giorni e ora è arrivata la conferma. La punta Zizzari, alle prese con un problema alla caviglia dalla scorsa settimana, dovrà stare fermo almeno due settimane e rientrerà quindi il 5 ottobre contro il Novara, ma c’è anche chi parla di almeno 50 giorni di stop. L’attaccante ex Spezia e autore di due reti in maglia giallorossa nei primi due incontri di campionato, ha infatti una lesione ai legamenti alla caviglia sinistra, infortunio che lo ha tenuto fuori già sabato scorso nella sfortuna trasferta in casa del Pro Sesto. Il giocatore sta già svolgendo la riabilitazione e la caviglia sta reagendo bene visto che si è già in parte sgonfiata, ma per avere un quadro clinico più dettagliato e completo bisognerà attendere ancora qualche giorno. Inutile dire che questa defezione mette in crisi mister Atzori, visto che si ritrova con un parco attaccanti ridotto all’osso dato che anche Filipi è out per un colpo subito in allenamento.
A disposizione ci sono dunque Gerbino Polo e Pettinari, anche se quest’ultimo è una seconda punta, e queste assenze potrebbe anche far propendere il mister a presentare il Ravenna con un modulo diverso dal solito.
Come se non bastasse poi l’infermeria del Ravenna annovera anche Zecchin, vittima di uno stiramento al quadricipite, infortunio che gli sta facendo rimandare settimana dopo settimana il suo debutto con la nuova maglia.
Intanto è saltato l’arrivo di Goretti in Romagna, con la società che non si dichiara per nulla interessata al giocatore, considerando la rosa già competitiva e senza bisogno di ritocchi. Organico che comunque sta perdendo pericolosamente i pezzi in vista del derby contro la Spal.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.