Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Qualcuno ha parlato di lunghe code oggi nelle rivendite autorizzate per acquistare i tagliandi per Bologna-Juventus di venerdì prossimo, ma l’impegno più imminente per i rossoblù è quello di domani alle 18, nell’anticipo della quattordicesima giornata con il Parma. Un derby che si gioca solo dagli inizi del 1990, ma che ha visto spesso le due squadre impegnati in incontri che hanno voluto dire tanto. Anche per questo, forse, le tifoserie non sono tra loro molto amiche. Nonostante questo domani ci sarà un esodo importante al Tardini, fino a questo momento secondo solo a quello di Reggio Emilia con il Sassuolo. Diversi pulmann dalla provincia, da Vergato, San Giorgio di Piano, i classici del club Andrea Costa, ma pure quelli dei gruppi della curva, come gli Ultras, Beata Gioventù o Vecchia Guardia. Circa quattrocento quelli organizzati, ma la maggior parte, circa cinquecento, andranno con le macchine private vista l’esigua distanza tra le città. Senza contare che con meno di sette euro per la sola andata c’è anche un comodissimo servizio di Trenitalia, quasi a tutte le ore pomeridiane anche se nessun treno Speciale è stato organizzato per l’occasione, così come sarebbe comodo il ritorno visto che dalle 20.30 non mancano le opportunità a prezzi stracciati. E pensando alle previsioni meteo che stanno volgendo al bello e all’entusiasmo che ha creato il pareggio con l’Inter, c’è nella gran parte dei tifosi che raggiungeranno il Tardini, la sensazione che possa essere il Bologna a stupire, ma molto dipenderà dalla condizione atletica degli uomini di Pioli. Infatti si è trattata di una settimana difficile nella quale la squadra ha convissuto con diversi problemi: da Perez, Natali e Pazienza che si sono allenati a parte fino a ieri, Diamanti che dopo l’influenza ha ripreso solo oggi con la squadra, fino a Kone, che si è allenato convivendo con un fastidioso dolore al ginocchio. Senza pensare che la squadra sarà senza il centravanti titolare delle ultime settimane, quel Cristaldo che a causa della frattura alla mano tornerà disponibile solo il 15 o 22 dicembre. E passeranno in fretta i mali anche a Niccolò Cherubin, fermo praticamente da sei mesi, se come sembra il suo rinnovo contrattuale sembra vicino, mentre è facile che si trascini un po’ stancamente l’ultima stagione in rossoblù di Gimenez. Intanto domani Pioli schiererà ancora tre difensori davanti a Curci, con Sorensen, Natali e Antonsson, quindi Garics e Morleo sulle fasce, con Perez e Krhin al centro. Diamanti e Kone agiranno dietro a Bianchi che tornerà a giocare da titolare dopo la sostituzione al 40° con il Verona.
Tra i ducali rientra in difesa Paletta nella difesa a tre con Lucarelli centrale e Cassani a sinistra. Nel nutrito centrocampo a cinque giocheranno esterni Biabiany e Gobbi, con Parolo e Acquah a protezione di Marchionni che agirà dietro a Cassano e Amauri
A dirigere l’incontro è stato chiamato Irrati di Pistoia coadiuvato dagli assistenti Dobosz e Preti e dal quarto uomo Passeri. Giudici di porta Orsato e Ciampi. Noi saremo in diretta domani dalle 17.45 su Telesanterno con il Pallone Gonfiato live e dalle 21 con il Pallone Gonfiato Classic con Alberto Bortolotti e i suoi ospiti, per approfondimenti, interviste su Parma-Bologna

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.