Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il Bologna continua la propria preparazione per l’incontro di domenica con il Milan ma oggi un primo incontro per il futuro del Bologna è avvenuto. Si è presentato, infatti, l’avvocato Lamberto Tacoli insieme agli advisor di Tamburi per un primo contatto con i conti del Bologna. Il ritardo sulla presentazione dell’offerta è legato ad un importante viaggio di Tacoli, che potrebbe diventare il prossimo presidente se l’offerta verrà accettata, in Brasile. L’incontro di oggi non è stato decisivo, c’è stato solo un primo contatto per la visione dei conti e la presentazione dei vari documenti. Potremo dire che si tratta di un’operazione che anticipa la vera e propria due diligence, che avverrà quando si sarà data una valutazione anche solo superficiale all’operazione. Quali saranno i tempi perchè l’offerta definitiva possa maturare non si conoscono. Di certo si è concretizzata una voce che oramai correva da diverse settimane e che la propaganda avvenuta, a causa di qualche gola profonda all’interno delle parti, e non certo per colpa della stampa che l’ha divulgata, ha decisamente ritardato e infastidito chi doveva presentarla.
Si capiscono, ora, le motivazioni per le quali il Bologna ha bloccato tutte le varie operazioni di mercato, sia quelle in entrata che quelle per i rinnovi dei contratti. Ovviamente la verifica della possibilità di un cambio di proprietà potrebbe modificare molte strategie di mercato e dunque è giusta la tempistica anche per le varie trattative. Comprare nel giro di qualche settimane vorrebbe dire essere a maggio pronti per il mercato. E la salvezza della squadra con largo anticipo aiuta certamente un colloquio sereno e tranquillo.
Tornando al campo oggi Perez rispondendo ai tifosi ha indicato in Ibraimovich il pericolo numero uno, che deve essere controllato con maggior attenzione, nello stesso momento il Bologna ha certamente la giusta serenità per riuscire ad affrontare un incontro tanto importante, anche perchè il rischio dell’incontro è tutto sulle spalle dei rossoneri. Se la squadra di Allegri crede ancora nello scudetto la vittoria non può mancare. Ovviamente, dunque, tutto il peso della responsabilità è sui rossoneri. Il Bologna può fare la sua partita, quello che lo ha visto uscire vittorioso a Milano con i nerazzurri e all’Olimpico con la Lazio. Ma il Bologna, con i suoi 2 pareggi con la Juve e con il Milan all’andata, è pure tra le squadre di media classifica quella che ha ottenuto più punti con le grandi, un marchio di fabbrica importante che si spera possa essere confermato

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.