Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Non bastano le suonate e i mixaggi offensivi di Dj Strawberry a intontire i Dragoni americani, in Germania la Effe si dissolve nel secondo tempo e fallisce la sua prima trasferta di Eurocup per 87-78. A 3′ dal gong è la bomba di Hess a chiudere i giochi (80-70), quelli creati dell’Artiand Dragons spingendo lo starter della velocità. Sfruttata dai tedeschi nel terzo periodo sulla linea dei tre punti (Neitzei e Madrich), esplosa in toto a 9′ dal gong con quel parziale omicida di 6-0 (66-61) che fa sbandare la Effe. Non tornerà più quell’Aquila dosata e matura dei primi 20′ di gioco, ora sgretolata in difesa abbandonagli armeggi anzitempo lasciando la festa ai tremila spettatori di Quakenbruck. Resta un solo ballerino, velocissimo, quel Dj esordiente da ben 29 punti, «ha giocato benissimo in attacco ma oggi non è servito, abbiamo difeso in maniera terribile» commenta con rammarico Savic. Assieme all’altro tassello prezioso e «vintage» Gregor Fucka (7 punti) che in avvio erige quella muraglia difensiva e quell’approccio di esperienza che mancava alla gioventù biancoblù, «ha coperto tutti i buchi è uno che si sacrifica per la squadra, i giovani devono imparare da lui altrimenti gioca Gregor». Si tratta del primo tempo, quello bello, dove s’allarga il ventaglio offensivo, tutti a canestro gli uomini di Sakota, tranne Cittadini. Riescono i tagli, i passaggi perimetrali, le intercettazioni in area. E si finisce col comandare all’intervallo per (38-43). Un’altra faccia dunque, più matura, pur senza Bagaric e Woods. Con loro presto recuperati,e un ennesimo innesto (Demos Dikoudis), potrebbe finalmente affacciarsi quella Fortitudo ideata in estate ma riorganizzata in autunno. Resta ancora un interrogativo in regia, perché Huertas fatica a esprimersi e trovare continuità e il match contro Treviso non lo ha sbloccato. Mentre Lamma gestisce con più ordine e soprattutto produce punti (11 punti) e assist (4). Oggi la squadra è già rientrata a Bologna, in arrivo una maratona al PalaDozza: sabato la sfida in campionato contro Ferrara e martedì è di nuovo Eurocup, contro gli spagnoli del Pamesa Valencia.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.