Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BOLOGNA_20150402.mp4

Partiamo dalla conseguenza peggiore della nera serata di Carpi: nel pomeriggio Zuculini ha svolte la risonanza al ginocchio dopo essere dovuto uscire per un trauma distorsivo al ginocchio destro. Purtroppo gli esami hanno evidenziato la lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro già in precedenza operato.
Il giocatore effettuerà consulenza chirurgica nella giornata di domani per programmare l’eventuale intervento ma ovviamente la sua stagione finisce qui.
Solo i risultati di questa sera ci diranno quanta è stata una Caporetto la sconfitta di ieri sera del Bologna a Carpi. Risultato bugiardo per quanto si è visto in campo, con Bologna sempre all’attacco, con almeno 4-5 occasioni piuttosto nitide, con Gabriel sempre sugli scudi, mentre in casa Carpi tre contropiedi e tre reti. Nel calcio vince chi segna e dunque onore e merito ad una squadra che se ha dato 12 punti alla seconda della classe vuole dire che comunque li ha meritati. Giocando bene o sfruttando le debolezze degli avversari non ne dhttp://www.telesanterno.com/wp-admin/post.php?post=158431&action=edit&message=6#iminuisce il merito perchè comunque ogni modalità è lecita nell’ambito delle regole sportive per arrivare al risultato.
D’altra parte è troppo facile fare i gufi perchè alla fine del primo tempo se il Bologna fosse stato 3-1 non ci sarebbe stato nulla di male, così come l’errore di Mancosu prima del gol del 3-0 avrebbe potuto riaprire una partita. E proprio la necessaria serenità di un attaccante fa capire la differenza di giocare a Bologna piuttosto che a Trapani dove da idolo indiscusso tutto gli sarebbe stato perdonato. A Bologna la tensione si taglia con un coltello e il secondo posto non è maiu stato preso dalla tifoseria come positivo.
Intanto per Pasqua era stato davvero apprezzato il regalo di Joey Saputo a tutto il personale. Una maglia del Bologna personalizzata con il numero 12, ricordando quanto è importante il lavoro dei dipendenti anche per la squadra e che loro, insieme al pubblico, sono il dodicesimo uomo in campo.
Infine il Bologna ha annunciato ricorso nei confronti della squalifica di una giornata a Cacia oltre ad un’ammenda di 6000 euro, un mese di inibizione a svolgere qualsiasi attività nell’ambito dell’Ordinamento federale nei confronti dell’agente di calciatori Gianluca Fiorini e un’ammenda di 6000 euro al Bologna. Cacia e Fiorini erano stati deferiti dalla Procura Federale per uno scambio di messaggi telefonici offensivi tramite SMS e attraverso l’applicazione ‘Whatsapp’. Ovviamente il ricorso e la conseguente risposta dovranno avvenire entro dieci giorni, quindi prima dell’incontro di Brescia.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.