Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_lions_20160420.mp4

Quando per vincere un disturbo si sviluppano le proprie doti migliori. E’ la scommessa lanciata dal Lions che ha raccolto a Casalecchio circa 150 soci per raccogliere fondi a favore della dislessia. La presenza di tanti sportivi ha dato modo di capire che la pratica aiuta a crescere con la consapevolezza dei propri mezzi. Ecco, allora, l’olimpionico del canottaggio, Marcello Miani, 4 volte campione del mondo, quarto a Pechino, che sta cercando la sua seconda olimpiade. La presenza è quasi certa, deve solo conoscere con quale imbarcazione. Con lui c’era anche il giovanissimo Alessandro Marcheselli in partenza con la nazionale giovanile di hochey subacqueo in Portogallo. Inoltre ha portato la sua esperienza Fabrizio Barison, diciassettenne con la passione della musica e dello sport. Essendo Dislessico non riesce a leggere il pentagramma e dunque non può suonare composizioni altrui, ma la sua musica è quella che gli esce dal cuore e dalle esperienze della vita. E’ musica giovane, ma dallo stile antico. Qualcosa di veramente innovativo. Ha superato la sua problematica anche grazie allo sport. Ha la passione per il Calisthenics, la disciplina del corpo libero che sta prendendo piede specie tra i giovani.
Ma non sono mancati gli sportivi del passato che hanno portato la loro esperienza: da Renato Albonico a Gigi Serafini, fino ad Adele Menabue. C’erano anche i dirigenti attuali della Virtus, dal vice presidente Maurizio Mazzieri al consigliere delegato Daniele Fornaciari. Giocatrice di basket lo è stato anche la president del Lions organizzatore della serata, Rita Legnani

Categoria: Sport, Sport varie
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.