Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

“Il Bologna F.C. 1909 comunica di aver raggiunto l’accordo con la Juventus per il trasferimento in compartecipazione del difensore Frederik Sorensen.
Le due società hanno inoltre raggiunto l’accordo per la compartecipazione di Saphir Taider, che continuerà comunque a vestire la maglia del Bologna.”. Queste sono le parole apparse nella prima serata di ieri sul sito della società. Una decisione che non ha tardato a creare malumore nei tifosi fin dai primi minuti. Ai più è apparso strano il tempismo dell’operazione, ad altri ha dato fastidio il legame con la Juventus. Proprio dopo la bella prestazione, sottolineata da tutti, del giovane franco- tunisino nella gara di lunedì i tifosi si sono sentiti all’improvviso tolti di un possibile,non è il caso di usare termini eccessivi, talento. Rassegnati all’idea che Ramirez prima o poi prenda la strada lontana da Casteldebole, ora hanno la certezza che anche un altro giovane andrà via. Va sottolineato che si parla di circa 2,5milioni di Euro o qualcosina in meno, che il Bologna ha incassato per questa operazione inaspettata ma chiaccherata. Gli stessi, sono quelli tirati fuori dalle tasche per Sorensen. Classiche operazioni di plus valenze insomma. Va sottolineato che Bagni riuscì a prendere Taider per 300mila Euro e che in realtà dal punto di vista puramente economico di una società è un affare d’oro. Ora i tifosi, che giustamente non sono tenuti a ricordare tutti i conti della società, ma solo a tifare e sognare che i migliori calciatori possano vestire la maglia rossoblu , tutto ciò può dare fastidio. Nota dolente ma importante da ricordare che questa società ha ancora un buco di bilancio da coprire, arretrati sì, dalle precedenti gestioni, ma che tutt’ora sussistono. La cifra offerta dal club bianconero fa davvero gola al Bologna, ma non solo, in quanto a bilancio appare un secco +2,5. Vero è che l’acceso accredine tra le tifoserie, anche per le recenti vicissitudini, calciopoli in primis, porterebbe i tifosi a etichettare negativamente un giocatore che veste la maglia bianconera. Così come dare un giovane promettente rossoblu alla Juventus è visto negativamente. Lasciando da parte questi sentimenti, che devono appartenere solo al tifoso puro, riuscire a instaurare un buon rapporto con il club di Torino e riuscire con il giro delle comproprietà ad avere sotto occhio giovani promettenti non è poi così una cattiva idea. Intanto continua il pressing del Bologna su Martì Riverola , operazione che comunque dovrebbe essere per Giugno, e non imminente. Inoltre manca solo la definizione delle pratiche per prendere la cittadinanza portoghese da parte del sudamericano Gonzalo Bueno che arriverà dall’Uruguay. Ma ancora non si può escludere che il giovane disputi il campionato di Clausura per aggregarsi anche lui, alla squadra solo in estate.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.