Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Se alla fine la tifoseria ha applaudito la squadra per la stagione vuole dire che davvero il tifo è fatto tutto di cuore. Dimenticare le ultime otto partite e ricordarsi delle precedenti 30 lo può fare solo chi ama veramente. E andare sotto la curva rischiando i fischi e fare il giro del campo salutando tutti i tifosi mentre i compagni dalla vergogna non si sono presentati neppure in sala stampa, lo ha potuto fare solo Marco Di Vaio, capitano stanco di una squadra che a Firenze ha probabilmente speso le ultime gocce di energia. Non è riuscito a raggiungere quota 20 reti per uno sfortunato palo a pochi minuti dalla fine, ma appena ricaricate le pile sarà ancora una volta colui che dal suo arrivo ha segnato quasi 60 reti in tre stagioni.
Per il resto mai guardarsi alle spalle. Il futuro è questa società: Guaraldi, Setti e tutti gli altri soci. Da oggi l’ufficialità di Salvatore Bagni per il mercato e tra poco quella di Bisoli. Zanetti si è chiamato fuori, non ha l’acquisto della società come primo obiettivo, anche se rimarrà alla finestra e qualcuno dice che se a giugno ci sarà una nuova ricapitalizzazione, potrebbe essere lui a farlo in toto, tornando ad avere una quota importante del pacchetto azionario, anche se in realtà le continue accuse a Consorte, nominato presidente del patto di sindacato, non sono il viatico migliore per continuare una collaborazione.
Da capire, prima del sciogliete le righe c’è da capire come saranno risolte le situaioni in sospeso e sono davvero molte. Almeno una decina i giocatori che il prossimo anno non ci saranno più diceva ieri allo stadio un consigliere subito dopo l’incontro. E come ha detto Malesani, questi risultati negativi nel finale aiuteranno a tagliari i ponti con giocatori che erano sul filo del rasoio. Se un addio certo lo hanno dato Buscè, Pisanu, Esposito e Mutarelli, uno molto probabile Viviano e Britos, dalla cessione dei quali dovrebbe arrivare il danaro fresco per nuovi ingressi, in bilico ci sono Siligardi, Krhin, Moras, Garics, Paponi, Gimenez, Meggiorini e Radovanovic . Da tutti gli altri, invece, ripartirà il Bologna targato Bisoli

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.