Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Chris Heinrich (21 minuti, 4/8 da 2, 1/2 ai liberi, 7 rimbalzi, 1 persa, 9 punti). Suvvia, ragazzi, come si fa a non volergli bene? Sembra un elefante in un negozio di cristalleria, ma i suoi tentacoli là sotto, arrivano un po’ ovunque. Non sarà bello da vedere, ma è utilissimo. Voto 6,5
Matteo Maestrello (12 minuti, 2/5 da 3, 1 rimbalzo, 6 punti). Lotta più con i falli e con gli arbitri che con il canestro, ma riesce a fare benino ciò che Marcelletti gli chiede. Voto 6
Bryant Smith (32 minuti, 4/5 da 2, 1/3 da 3, 4/4 ai liberi, 7 rimbalzi, 4 recuperate, 1 persa, 2 assist, 15 punti). Il killer silenzioso. Perché si vede poco, ma si sente tantissimo. Smith (nella foto) compare sempre, come un fantasma, là dove c’è bisogno di lui e quando c’è bisogno di lui. Implacabile in difesa, è l’uomo che nei momenti decisivi fa pendere la bilancia della partita verso la parte biancorossa. Voto 7,5
Nicolò Melli (18 minuti, 0/4 da 2, 2/2 da 3, 1/2 ai liberi, 1 assist, 7 punti). Una fiammata iniziale che sembra il viatico per una gara di altissima qualità, poi il gioiellino biancorosso si spegne un po’ e si fa inghiottire dalla partita. Per ora va bene così, ma lo sa pure lui che può fare meglio… Voto 6
Filippo Masoni (9 minuti, 1/1 da 3, 1 rimbalzo, 1 persa, 1 assist, 3 punti). Si merita un applauso perché segna il canestro che spazza via le poche nubi sul cielo biancorosso quando Venezia tenta la rimonta. La sua tripla piega le ginocchia dei lagunari. Poi si mette a litigare con Rombaldoni e Marcelletti, per evitare guai, lo infila in panchina. Voto 6
Luca Infante (33 minuti, 6/8 da 2, 4/4 ai liberi, 10 rimbalzi, 1 recuperata, 3 persa, 2 assist, 16 punti). Il gladiatore vede il C.T. azzurro Recalcati in tribuna e gli regala una partita con i fiocchi. Il capitano biancorosso bagna nel migliore dei modi i suoi gradi: ormai è una certezza. Voto 7
Robert Fultz (32 minuti, 4/10 da 2, 1/5 da 3, 1 rimbalzo, 1 recuperata, 1 persa, 5 assist, 11 punti). Che bravo, accidenti. Sapevamo che aveva delle qualità, ma ieri sera è riuscito a stupirci. Bravo in attacco, a prendersi responsabilità importanti e a far girare la squadra nel migliore dei modi con un paio d’assist da applausi. Bravo in difesa a mordere sugli avversari. Tra i migliori. Voto 7
Alvin Young (27 minuti, 4/4 da 2, 0/3 da 3, 1/1 ai liberi, 1 rimbalzo, 1 recuperata, 1 persa, 2 assist, 9 punti). Un gragario di lusso. Di lussissimo se ci concedete il termine. La trottola non forza mai, si mette al servizio della squadra, ha l’umiltà per non voler fare la stella e quando può, piazza qualche zampata devastante. Voto 6,5
Marco Carra (15 minuti, 1/3 da 2, 1/2 da 3, 3/5 ai liberi, 1 rimbalzo, 1 recuperata, 3 assist, 8 punti). Ci mette un po’ a carburare, poi accende il motore e contribuisce con i suoi tiri e i suoi assist, ad affondare Venezia. Voto 6,5
REYER – Rombaldoni 6,5, Causini 5, Farioli 5, Green 7, Meini 5,5, Alberti 5,5, Prandin 6, Bougaieff 6, Carrizo 5.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.