Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Trasferta insidiosa per il Bologna a Siena, squadra ancora imbattuta in casa. Questi dieci numeri che presentano la sfida valida per la dodicesima giornata di campionato.

0. Il Siena è una delle due squadre a non essere mai retrocessa in B: da quando è approdata in Serie A, infatti, non l’ha più lasciata. La data storica è quella del 24 maggio 2003, quando il Siena, battendo per 3-1 il Genoa, conquistò matematicamente, con tre giornate d’anticipo la promozione in massima serie.

1. L’unico squalificato di Siena-Bologna è il difensore bianconero Luca Rossettini, giunto domenica alla quarta ammonizione dall’inizio del campionato. L’allenatore Giampaolo, che l’ha impiegato prima come terzino destro e nelle ultime gare, dopo l’infortunio di Ficagna, da difensore centrale, dovrà ripensare il pacchetto arretrato. Nel Bologna, l’unico giocatore in diffida è Davide Bombardini.

2. Sono due gli ex di turno di Siena-Bologna: uno per parte. Massimo Marazzina proveniva proprio dal Siena quando passò in rossoblù nel gennaio del 2006: in Toscana, l’attaccante aveva giocato 8 gare in A senza reti nella prima parte di quel campionato. Breve anche la parentesi in rossoblù del portiere Emanuele Manitta, sempre nel 2005-06: 2 presenze in B per il portiere oggi in forza al Siena.

3. Marco Giampaolo, tecnico dei bianconeri, è alla terza esperienza alla guida di una squadra di Serie A. Dopo aver centrato la salvezza nel 2006-07 con il suo Ascoli, squadra che aveva portato in massima serie l’anno precedente anche per effetto alle sentenze del processo di Calciopoli, nella prima parte della scorsa stagione ha allenato il Cagliari, che poi Ballardini avrebbe condotto ad un’insperata salvezza. Per il tecnico svizzero (Giampaolo è nato a Bellinzona) questa è la sua prima stagione al Siena.

4. Il Bologna ha raccolto sul campo del Siena quattro pareggi in altrettante partite, di cui tre convalidate. La prima sfida andò infatti in scena in Coppa Italia nel 1941: 1-1 l’11 maggio e 0-0 quattro giorni più tardi, quando la gara venne rigiocata a causa di un errore tecnico. Finiti senza vincitori né vinti anche gli unici due precedenti di campionato in Toscana, entrambi in Serie A: 0-0 il 21 dicembre 2003, 1-1 il 31 ottobre 2004 (reti di Cipriani e Chiesa).

6. Il Siena partecipa al sesto campionato di Serie A consecutivo. Nei cinque tornei precedenti, anche due salvezze raggiunte nei minuti finali del campionato grazie alle reti di due difensori: Argilli mise a segno il decisivo gol del 2-1 sull’Atalanta a 9 minuti dal termine dell’ultima partita del 2004-05, mentre il gol-salvezza di Negro arrivò addirittura a 5 minuti dal termine di Siena-Lazio 2-1, ultima gara del 2006-07.

8. Con 8 gol all’attivo, quello del Siena è il terzultimo attacco del campionato, alla pari con quello della Reggina. Nelle prime 11 giornate hanno segnato di meno solo Sampdoria (7 reti, ma una partita in meno giocata) e Chievo (a quota 6). Calaiò e Kharja, con due gol a testa, sono sin qui i migliori marcatori del Siena.

11. Il Siena, che al “Franchi” non ha mai perso in questo avvio di campionato, ha conquistato in casa 11 punti sui 12 totali. In 5 partite interne, si contano 3 vittorie (2-0 sul Cagliari, 1-0 su Roma e Fiorentina) e 2 pareggi (0-0 con la Sampdoria, 1-1 contro il Catania). L’unico gol subito in casa, alla quinta gara interna, è arrivato su rigore, trasformato da Mascara.

12. Il Siena è attualmente dodicesimo in classifica. Con 12 punti, frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte, precede il Bologna di 5 lunghezze.

100. Nel 1908 il calcio fece il suo ingresso nella senese Società Studio e Divertimento che, nata nel 1904, aveva adottato la casacca a scacchi bianconeri, i colori della Balzana, stemma della città di Siena. Fu istituita così, esattamente 100 anni fa, la Società Sportiva Robur. Successivamente, nel 1933-34 la Robur assume il nome di Associazione Calcio Siena.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.