Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Sono quindi cominciate le semifinali scudetto, con due dati di fatto abbastanza sorprendenti: innanzitutto nessuna squadra di Bologna è presente (evento che sinora era successo solamente 2 volte negli ultimi 15 anni), e poi l’altra particolarità che nelle magnifiche 4 siano finite ben 3 formazioni (Milano, Treviso e soprattutto Biella) che hanno vissuto l’intera stagione regolare ai margini delle prime posizioni. L’unica squadra che è semplicemente là dove doveva essere in virtù di una grande stagione è ovviamente Siena: di contro sono diverse le presunte grandi (Roma, Teramo e soprattutto Virtus) che si sono perse per strada, a significare che conta il giusto essere regolari nella prima parte di stagione, serve molto di più affilare le proprie zanne quando le partite diventano decisive. Milano e Biella hanno già dato vita ieri sera alla prima semifinale, con i meneghini che si sono sbarazzati con parecchi patemi della formazione piemontese, ma è inutile nascondersi che la maggior attenzione sia per l’altra semifinale, quella che incomincia questa sera tra i campioni in carica di Siena e la lanciatissima Treviso, che arriva a questa serie con l’invidiabile ruolino di 6 vittorie nelle ultime 8 gare. Logicamente il Monte Paschi parte comunque da favorita, ma se c’era una squadra delle prime 4 che dava l’impressione di poter almeno impensierire i campioni d’Italia, quella era proprio la Benetton, soprattutto tra le mura amiche. Staremo quindi a vedere: con la tristezza, comunque, di non poter fare altro, dalle nostre parti, che , appunto, stare a guardare. Magra consolazione, per una città che, ormai, di Basket City ha solamente il vecchio soprannome.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.