Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Se alla Virtus il weekend non ha di certo portato bene, non è che le altre nostre squadre abbiano invece vissuto un fine settimana da leoni. E’ andata bene alla Fortitudo, vincente con tantissima fatica contro Pordenone in un match tutt’altro che spettacolare: sotto di 18 punti all’intervallo (come se dall’altra parte ci fosse stata Siena piuttosto che una squadra che lotta per non retrocedere), la F scudata almeno nella ripresa è riuscita a giocare un po’ di pallacanestro, roba elementare ma terribilmente complicata di questi tempi, per poi sorpassare solamente nel tempo supplementare. Dati gli attuali chiari di luna, può anche andar bene così, perché un’ulteriore sconfitta sarebbe stata pesante più di qualsiasi mazzata. A margine, va rilevato come si sia fatta tanta fatica a raggiungere il migliaio di spettatori: ciò significa che, oltre ad aver più che dimezzato la quota di inizio stagione, si è probabilmente registrata pure un’affluenza inferiore alla quota abbonati. E se stanno a casa pure quelli che l’abbonamento l’hanno fatto, c’è davvero qualcosa che non va. In Lega Due la giornataccia è continuata con la sconfitta di Forlì, superata in casa dalla capolista Venezia, di Reggio Emilia, scivolata a Casalpusterlengo, e pure di Imola, approdata ieri alla terza sconfitta consecutiva con lo stop registrato a Veroli. Se non altro, nel derby tra Ferrara e Rimini qualcuno doveva pur vincere, e la sorte ha premiato i riminesi, forti di un Dusan Vukcevic davvero stellare: per lui 34 punti con 6/7 da 3 e 40 di valutazione. A Ferrara rimane solo tanta amarezza, ed un quintultimo posto in classifica che non può e non deve regalarle sonni tranquilli.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.