Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’azzurro Alex Schwazer, appartente ai Carabinieri Bologna, ha vinto la medaglia d’oro nella 50 km di marcia maschile di atletica leggera alle Olimpiadi di Pechino, regalando così all’Italia il settimo titolo e la ventiduesima medaglia complessiva in questa edizione dei Giochi. Il ventitreenne bolzanino in forza ai Carabinieri, scattato in fuga già al via della gara, poi protagonista dell’azione decisiva con un quartetto inizialmente composto anche dal russo Denis Nizhegorodov, dal cinese e Jianbo Li e dall’australiano Jared Tallent, è entrato da solo nello stadio nazionale e ha chiuso la sua fatica dopo 3h37’09” di gara. Schwazer ha sferrato l’attacco decisivo con grande autorevolezza poco dopo il quarantesimo chilometro e da allora è filato via irraggiungibile. Secondo posto a 2’18” e medaglia d’argento a Tallent, terzo posto a 3’05” e bronzo poi a Nizhegorodov. Il francese Yohan Diniz, campione d’Europa in carica, si è invece ritirato appena dopo il trentesimo chilometro, dopo 2h24′ di corsa. Per Schwazer, terzo ai Mondiali di Osaka 2007 e a quelli di Helsinki 2005, si tratta della prima, importante affermazione in carriera. A Pechino ha ottenuto anche il record olimpico CAW

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.