Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Originario di Pesaro, 51 anni, Giancarlo Sacco muove i primi passi di allenatore nei primi anni Ottanta. Nel 1984 sostituisce Donald Casey alla guida della Scavolini con cui conquista finale scudetto e Coppa Italia. I risultati gli valgono il premio di “Allenatore dell’anno”. Nell’ ’87 inizia una nuova esperienza a Livorno e due anni dopo, nell’ ’89, accetta la proposta di Varese. Dal 1991, per tre stagioni, allena in Sicilia (Trapani e Marsala), quindi a Cantù ed in seguito a Fabriano (’97).
Dopo una parentesi ancora a Pesaro, allena Ragusa, Osimo e Trapani.
Nelle ultime due stagioni ha allenato in LegaDue l’Edimes Pavia, raggiungendo nel 2006/2007 la finale playoff contro la “sua” Pesaro e uscendone sconfitto per 3-1 dopo l’exploit in gara1 all’Adriatic Arena e la famosa gara3, a Pavia, perduta al supplementare dopo che Francesco Basei sbagliò 2 tiri liberi a tempo scaduto alla fine del regolamentare. Allenatore classico, che ama il basket lineare e i ruoli predefiniti, è un duro, se vogliamo un sergente di ferro per certi versi. Ieri ha diretto il suo primo allenamento, prima del quale, negli spogliatoi del 105 Stadium, Vecchiato e Braschi hanno tenuto a rapporto la squadra. Sacco verrà presentato oggi, alle 14 dopo l’allenamento di mezzogiorno dei Crabs, nella sala stampa del 105.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.