Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

RAGGIANTE a fianco di Boykins, Luchi e Andy Bountogianis, il rappresentante dell´agenzia di Mark Termini che cura gli interessi del giocatore, c´era ovviamente Claudio Sabatini. Che s´Ã¨ preso la sua ricca porzione di applausi, distribuendo confetti a tutti, ovviamente prima ai presenti. «Ringrazio Earl per aver accettato la nostra chiamata e per come s´è posto. In modo semplice, come fanno i grandi: le referenze che avevo erano queste, ma la conoscenza diretta ha tagliato la testa al toro. Sappiamo che è un fenomeno, ma non è altezzoso, sembra che sia sempre stato a Bologna. Il suo comportamento è molto differente rispetto ad altri big, o presunti tali, arrivati in Italia». Fatti i convenevoli, Sabatini ha aperto, a sorpresa, una porta al tifo organizzato bianconero. «Nessuno in società lo sapeva ancora, ma ho deciso che faremo in modo di riaprire per il campionato la Curva Rivers, quella dove sono sempre stati i Forever Boys. Contiamo di ridargli per tempo il posto a loro tanto caro». Ciliegina sulla torta delle buone intenzioni, il mea culpa nei confronti dei cugini. «Purtroppo nel bene e nel male tendo ad esagerare. L´ho fatto anche qualche giorno fa nei confronti della Fortitudo e mi scuso con la squadra e i tifosi».

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.