Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BOLOGNA_20150713.mp4

Il Bologna sta sudando a Castelrotto e sono già tre le sedute di allenamento. Una ieri, appena arrivati, e due in giornata. Domani è atteso l’arrivo in altura anche di Lorenzo Crisetig, l’ultimo arrivato in casa rossoblù, ma è chiaro che il tecnico, Delio Rossi, si aspetta una accelerata dal mercato. “A volte, ha detto il tecnico – penso di avere il telefonino sconnesso”, considerando il fatto che non riceve novità in tema di mercato. Mentre il punto interrogativo di giornata è stato quello relativo al giocatore che lui vorrebbe ma che a suo dire “verrà ceduto”. Immediatamente si è pensato a Oikonomou, ma visto che Rossi ha detto che il suo pensiero era ad un altro l’altro a cui si è pensato è Matuzalem. Il Bologna gli ha inviato una proposta oramai da tempo ma il giocatore non ha risposto. Prima di arrivare in rossoblù guadagnava circa un miolione a stagione, lo scorso anno si è accontentato di 250.000, quest’anno sperava di arrivare a 600.000 più bonus, ma la società ha proposto 500.000 tutto compreso. “Corvino farà una squadra competitiva, con la nuova società il Bologna tra due o tre anni ritornerà grande – ha detto oggi il centrocampista brasiliano a Repubblica – io vorrei solo un contratto decente. Per venire a Bologna ho rinunciato ad un contratto con il Genoa, non dico che rivorrei quella cifra ma neanche un ingaggio da Serie B. Il mercato è lungo, ho diverse offerte ma aspetto il Bologna. Se però hanno cambiato idea e non mi vogliono più me lo dicano subito”. Sempre in tema di mercato rimangono calde le piste di Duncan per il centrocampo, El Kaddouri come trequartista, ma pure mezzala e Defrel per l’attacco. Per la difesa le possibilità sugli esterni potrebbero arrivare dagli svincolati Agostini, scaduto il contratto con il Verona e Mesto, da poco svincolatosi dal Napoli. In uscita Ceccarelli, Garics e Morleo. Mentre è chiaro che il colpo il Bologna vorrà farlo in avanti. Scherzando Rossi ha detto che Suarez lui lo farebbe giocare sempre, ma è chiaro che un giocatore con molte reti e facendo un bel sacrificio è necessario. Per questo è probabile che si arrivi più in là in estate, ma pensare ad un bomber alla Balotelli, alla Denis o simili è quanto serve alla squadra ma pure a Saputo per far parlare del Bologna in Europa ma pure dall’altra parte dell’Oceano.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.