Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

89-82
FASTWEB CASALE: Dowdell 19 (5-11, 1-1), Mathis 10 (3-4, 1-4), Smith 12 (5-7), Rugolo 3 (0-1, 1-2), Formenti 5 (0-1, 1-5), Pierich 10 (2-6, 2-4), Fantoni 16 (4-5, 2-3), Farrington 10 (4-7, 0-1), Tagliabue 4 (2-2), Garofalo. All. Crespi.
CRABS RIMINI: Scarone 7 (0-2, 0-1), Goss 26 (5-6, 3-4), Crow ne, Pinton 9 (2-5, 1-2), De Pol 5, Mc Cray 15 (3-5, 1-3), Zanus Fortes 1 (0-2), Rinaldi 18 (8-9, 0-1), Gurini, Kesicki 1 (0-2). All. Galli.
Arbitri: Paronelli, Bertelli, Terranova.
Parziali: 19-14, 44-31, 71-59.
Note – Tiri da due Casale 25-44, Rimini 18-31. Tiri da tre: Casale 8-20, Rimini 5-11. Tiri liberi: Casale 15-16, Rimini 31-39. Rimbalzi: Casale 27, Rimini 24. Palle perse: Casale 13, Rimini 18. Cinque falli Formenti. Spettatori: 2.400.

NON RIESCE l’impresa ai Crabs Rimini, sconfitti dalla Fastweb Casale nel secondo turno della Legadue più nettamente dopo il ko al supplementare con Jesi. I romagnoli hanno pagato il black out del secondo quarto, dove sono andati a segno su azione a 2” dal riposo. L’avvio dei Crabs è invece più che buono. Scarone guida con sapienza i suoi che non hanno problemi a perforare la difesa avversaria con Goss e Rinaldi. Casale prova a replicare, ma la precisione fa difetto agli uomini di Crespi che non subiscono più di tanto per le palle perse della coppia Scarone-Kesicki: 2-6 al 4’.
LA FASTWEB si sblocca e prima aggancia gli ospiti con Smith, poi passa a condurre con Dowdell e Fantoni. Galli non ci sta e chiama i suoi al’angolo per pensarci su un po’: 10-7 al 7’. La reazione è immediata, i granchi aumentano l’intensità e la velocità e con la tripla di Goss e la conclusione in avvicinamento di Rinaldi sorpassano: 10-12 all’8’. Ma la replica dei padroni di casa non si fa attendere con Fantoni che fa male dall’arco dei sei e 25. E a cavallo dei due quarti i monferrini operano il break con Fantoni, Dowdell e Mathis sugli scudi: parziale 8-0, 23-14 all’11’. Galli getta nella mischia De Pol, ma da solo può poco così la tripla di Dowdell e la correzione a rimbalzo di Farrignton i casalesi se ne vanno via: 30-18 al 14’. Galli si affida a Scarone-Pinton ma a tenere banco sono sempre gli uomini di Crespi che con Tagliabue e Dowdell volano sul +17: 40-23 al 18’. La ripresa del gioco è tutta per i Granchi che si affidano a Mc Cray per rientrare in partita: 0-9, 44-36 al 22’. Dowdell e poi Rugolo con una tripla tengono a distanza gli ospiti: 49-36 al 23’.
MC CRAY diventa il protagonista assoluto e trascina i suoi alla rimonta: 49-42 al 25’. Lo statunitense è protagonista nel bene e nel male. Già perché pasticcia a metà campo, perde palla e commette un fallo antisportivo, che la Fastweb traduce in cinque punti in fila che le ridanno fiato: 54-54 al 26’.
MA I CRABS,. superato lo choc, si rimettono a giocare a testa bassa e questa volta con Rinaldi ispirato sono di nuovo lì: 56-48 al 27’. Pierich non ci sta e infila due triple in fila e quando arriva anche quella di Mathis da sostanza siderale per Rimini sono dolori: 69-56 al 29’. Sembra finita, invece i romagnoli hanno voglia di giocarsela fino in fondo e con il solito Mc Cray e con Goss, riaprono completamente il match: 75-71 al 36’. A ricacciare indietro gli ospiti ci pensano Formenti e poi Pierich: 80-71 al 38’. Ma i Granchi dalla lunetta con Scarone e Rinaldi sono di nuovo sul -5: 80-75 al 39’. Ma a questo punto è proprio Rinaldi a fallire la tripla che rimetterebbe definitivamente in corsa i romagnoli.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.