Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

I NUOVI granchi crescono bene. Dopo l’incoraggiante esordio nel trofeo di San Marino, con la Carife Ferrara, ora realtà al piano di sopra, costretta a cedere in volata, i Crabs hanno rifilato un ‘trentello’ alla FulgorLibertas Forlì, squadra che, invece, sarà ai nastri nel campionato di serie A dilettanti (ex B1). Ma al di là del largo +29 raccolto sommando i quattro periodi di gioco, che è alquanto relativo nel basket d’estate, coach Galli ha più di motivo per mostrarsi soddisfatto. «Un discreto test, soprattutto in difesa – attacca l’allenatore della Coopsette –. Siamo stati solidi, Forlì a un certo punto non sapeva proprio che fare. E la FulgorLibertas è compagine attrezzata, che corre, con tanti giochi a disposizione». Biancorossi che non hanno mai abbandonato la ‘uomo’. «Assolutamente, anche perché la zona non l’abbiamo neppure toccata. Cominceremo a parlarne solamente la settimana prossima», rivela Massimo Galli, che ha potuto ammirare un De Pol tutta sostanza («Dietro Sandro difende per 6, con lui abbassiamo la saracinesca…»). Corazza e non solo: 96 punti, peraltro equamente distribuiti, non sono certo pochi. «Vero, come va detto che Scarone è rimasto sul parquet appena 18’ e ha chiuso con 3 punti, non tirando quasi mai», osserva il tecnico riminese, che oggi si aspetta ulteriori conferme nello scrimmage in programma al Flaminio contro l’Andrea Costa Imola, prossima avversaria in Legadue. «Vorrei vedere la stessa tenuta difensiva, mentre in attacco auspico dei progressi a livello di gioco e contropiede. Poi, al di là delle questioni tecniche, i ragazzi dovranno prendere anche questo impegno con la giusta mentalità».
IL GALOPPO con gli imolesi, che potranno contare sull’ex reggino Joe Bunn ma saranno privi dell’americano Stokes, inizierà attorno alle 18. In casa Coopsette al momento non si lamentano defezioni: lo stesso Zanus Fortes, vittima di un leggero risentimento muscolare, ha giocato già la sua porzione di partitella a Forlì e anche contro l’Andrea Costa sarà al suo posto. Galli continuerà a ruotare tutti i suoi 11 uomini, compresi i giovani Moreno (classe ’90) e Crow (’89), i due ragazzi che settimanalmente finiranno per giocarsi un posticino nei 10 quando il torneo di Legadue – e qui parliamo di domenica 5 ottobre – andrà a cominciare.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.