Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Alle volte è destino, che due squadre mandino in scena spettacoli agonistici pazzeschi ogni volta che si scontrano. Siamo solo alla terza stagione “insieme”, ma la storia di questo incrocio parla di ben 11 precedenti, coi Crabs in vantaggio sulla Junior per 7-4.
Altalene Si cominciò con obiettivi diametralmente opposti a quelli di oggi, visto che la Coopsette di Paolo Rossi, Trent Whiting e Simone Bagnoli puntava dritta alla serie A mentre la Curtiriso neopromossa alla mera salvezza. In quel 2005-06 fu una vittoria per parte, 85-76 nel primo hurrà dei Crabs davanti al proprio pubblico, con Bagnoli a fare la voce grossa.
Nel ritorno, però, ci pensò l’adesso casertano Ronald Slay a devastare i biancorossi: Ron ne mise 30 e Casale dominò agevolmente in Piemonte (99-93): alla fine i Crabs persero nei quarti di finale contro Montegranaro, Casale retrocesse ma poi fu ripescata in estate.
Saltiamo la stagione scorsa, ne parliamo in seguito, e arriviamo all’1-1 dell’anno passato, anche se il ko dei Crabs al PalaFerraris nel match d’andata (75-70) fu un qualcosa di terrificante, tra palle perse e decisioni arbitrali dubbie come ulteriore danno alla beffa.
Nel ritorno al 105, Omar Thomas distrusse con la sua enorme classe (che è cosa diversa dal talento, Rino Tommasi docet) i propositi di George e di Troy Bell, in un 80-75 che di fatto riaprì le porte dei playoff alla Coopsette del post Lewis.
Sogni infranti Ma le battaglie che a Rimini nessuno si scorda sono targate 2007, il primo dei due di Ticchi in Riviera. Dopo il 73-60 biancorosso dell’ultimo turno di andata (a Rimini, senza il punito Pickett, tenuto fuori per i ritardi del post Capodanno), il 22 aprile al PalaFerraris i Crabs si giocarono la serie A. Anzi no: perché il fantastico successo firmato Demian Filloy (71-76) fece sognare tutta Rimini per 5’, quelli del concomitante supplementare tra Pesaro e Rieti, deciso dal famoso errore di Fultz che regalò la serie A immediata a Rieti.
Costretti ai playoff, i Granchi si ritrovarono proprio contro Casale: fu un 3-2 vibrante, condito dal raid di Pierich in gara1 al 105 Stadium, e dal coraggio riminese capace di espugnare Casale in gara4. Il 9 maggio 2007, Thomas e Pickett trascinarono la Coopsette alla vittoria nella bella (78-75), poi in semifinale ci pensarono Myers e Morri a terminare la più bella stagione biancorossa degli ultimi 10 anni.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.