Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’AGET Imola ritrova il sorriso espugnando il Flaminio al termine di 40’ al cardiopalma, giocati dai biancorossi con ritrovata intensità. Un grazie va senza dubbio alla coppia di americani decisivi in maniera incredibile: 27 punti per il ritrovato Bunn, 29 per il mattatore Riley, che chiude con un formidabile 7/7 dalla lunga distanza (61% totale della squadra) e trascina i biancorossi nel’infuocato finale. Imola appare più intraprendente nei minuti iniziali, con Valters sugli scudi, anche se sotto canestro si registrano i soliti problemini in difesa, con Canavesi che fatica a contenere Rinaldi. La Coopsette resta in scia sulla spinta dei suoi esterni e torna avanti (16-15) dopo un contropiede di Goss. Rimini fa il primo break (21-15 al 7’) con Scarone, ma Imola reagisce con Riley e Bunn, e i primi 10’ li chiude avanti. Imola va sulla scia del buon primo quarto, grazie al lavoro di Bunn sotto le plance, ma subisce il ritorno dei padroni di casa su due triple consecutive di Pinton in transizione veloce (34-32 al 14’).
Quando Bunn scende a rifiatare per Imola diventa ancora più difficile trovare la via del canestro, ma anche Rimini trova difficoltà a segnare e così il punteggio resta sull’equilibrio, come indica il finale di primo tempo.
Equilibrata anche la terza frazione. Rimini sale a +4 con il suo leader Scarone, ma Imola resta lì a contatto, anche se arrivano le cattive notizie delle tre penalità raggiunte da Valters e Riley.
Nell’ultima frazione l’Andrea Costa subisce il 5-0 firmato McCray, così, dopo il time out, Bianchi ributta dentro Riley. Il moro ripaga con due triple, con un recupero di atletismo, con due liberi che rilanciano Imola, anche se poi incappa nel quarto fallo. Al suo posto sale Valters, che infila il siluro che porta Imola sul 72-79. Rimini prova la reazione, e su due liberi Scarone va avanti per l’ultima volta, a 1’ 37’’ dalla sirena (85-83). Valters esce per falli, ma per Imola è poco male perchè c’è Riley: tripla dell’americano e nuovo vantagio biancorosso, suggellato da un entrata su assit di Canavesi (85-88 a 47’’). Il resto lo fa la difesa imolese che chiude la porta al tentativo di penetrazione di Goss. Bunn fa 1/2 ai liberi (85-89), poi Imola recupera un altro pallone e può consentire a Riley di andare a inchiodare in solitario la schiacciata del definitivo 85-91. Ora si può sperare un pelino di più.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.