Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Robert Fultz e Filippo Masoni formano il reparto arretrato della Trenkwalder, assieme a Marco Carra e Alvin Young. Saranno quattro i giocatori per due posti.
«Ci sarà spazio per tutti -dice l’ex estense- le squadre forti, sono quelle lunghe che hanno tanti giocatori in organico e noi lo siamo. In questo contesto giocherò le mie possibilità cercando di fare del mio meglio per aiutare la squadra a vincere».
Cosa si aspetta dalla nuova stagione agonistica?
«Cercherò di portare quanto di meglio posso fare. Sono orgoglioso d’essere tornato a giocare a Reggio, dopo le tante stagioni vissute nelle formazioni giovanili.
Nella squadra della mia città, sono nato e cresciuto dal punto di vista cestistico, ottenendo anche molte soddisfazioni a livello giovanile. Il fatto di riuscire a vestire i colori reggiani anche in campionato, mi riempie il cuore di gioia, considerato che sono sempre stato un tifoso biancorosso sin dalla nascita».
Cosa servirà per fare strada?
«Bisognerà formare un gruppo affiatato ed unito. Poi quando si va in campo, sarà necessario avere fame senza aver paura dell’avversario che si avrà di fronte. Sarà necessario ogni volta scendere in campo convinti delle proprie possibilità dando sempre il massimo, in particolare in trasferta dove si trovano maggiori difficoltà a far risultato e dove mancherà l’aiuto dei tifosi».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.