Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

LA DICITURA sul sito ufficiale dice veramente tutto: “Dare l’opportunità a giovani giocatori d’elite di raggiungere il loro Impossibile”. Impossibile is nothing è lo slogan che identifica tutto il marketing di Adidas, un brand che ha deciso di investire nel mondo del basket giovanile con l’iniziativa -Adidasnations-. All’interno di questa attività, Nicolò Melli
, giovanissimo supertalento della Trenkwalder e uomo Adidas per i prossimi 4 anni, sta vivendo la sua ’ricerca dell’impossibile’ in questi giorni a Dallas, in Texas, sede dell’evento finale di Adidasnations.
-Il programma
Una vera full immersion: Adidas Nations è un programma nato nel 2007 con lo scopo di aiutare lo sviluppo tecnico dei migliori talenti a livello mondiale, con camps in tutti i continenti e le regioni del mondo: dall’Europa all’Africa, Dall’Asia all’America Latina. L’evento finale di questa iniziativa, si sta tenendo proprio in questi giorni a Dallas, in Texas, dove i migliori ragazzi visionati si sono ritrovati e rimarranno insieme dal 7 al 12 di agosto. In questo periodo sotto il .coaching. di allenatori di livello Nba ed Ncaa e con grandi giocatori professionisti nel ruolo di mentori, i giovanissimi talenti si sfidano in varie partite e sessioni di allenamento, a cui assistono anche vari scout delle squadre professionistiche statunitensi.
-Ecco Nicolò
Tra gli europei più forti:Nicolò Melli, ovviamente, è stato inserito nella rappresentativa europea. Chi sta seguendo gli allenamenti ed i match di questi giorni sottolinea come il livello complessivo sia estremamente alto, ma che la rappresentativa europea, rispetto alle altre squadre rappresentanti i diversi continenti, risulti essere molto più pronta rispetto alle avversarie. Il sito Draftexpress.com mette in evidenza come tutti i migliori prospetti europei da Melli appunto, al serbo Andrjia Milutinovic ed al croato Tomislav Zubcic sono presenti ed abbiano approcciato la cinque giorni con la mentalità migliore. Assieme ai 3 sopracitati, chi ha fatto veramente impressione è stato il ceco – compagno di Jakub Kudlacek – Tomas Satoranski. L’MVP degli Europei B è la ’perla nascosta’ dell’Adidasnations e sta facendo salivare più di uno scout presente alla rassegna.
-Parla Schrempf
“Sono ragazzi speciali”: Detlef Schrempf, ex grande giocatore Nba, ed attuale assistente allenatore ai nuovi Oklahoma City Sonics, è l’allenatore di Melli e della rappresentativa europea (il mentore è il play degli Indiana Pacers TJ Ford, ndr), intervistato da Draftexpress sottolinea come: «Individualmente il livello dei ragazzi europei è veramente alto. Hanno uno spirito competitivo incredibile che si alzerà ulteriormente man mano che si conosceranno ancor di più. Rispetto a quando avevo io 17 anni, questi ragazzi sono più forti, più grandi ed anche più affamati di quelli dei miei tempi. L’obiettivo nostro è quello di far sì che possano recepire i consigli e le parole di persone provenienti da diverse esperienze e diversi livelli di pallacanestro, in modo che possano carpire l’atmosfera che si respira a livello professionistico». Anche il regista dei Washington Wizards, Antonio Daniels., mentore della squadra asiatica, al riguardo sottolinea: «Il nostro compito è quello di portare ai ragazzi le nostre diverse esperienze, frutto di background distinti l’uno dall’altro. Oltre, aspetto non secondario, al fatto che il basket è prima di tutto: divertimento e gioia».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.