Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ad assistere alla gara della Trenkwalder era presente anche il Ct della Nazionale Carlo Recalcati, fresco di rinnovo contrattuale con la Fip e sempre al lavoro nel visionare e reclutare atleti. Per il Ct è stata anche l’occasione di scambiare due parole con amici, addetti ai lavori e giocatori, tra cui Luca Infante. «Luca è uno di quei giocatori che ogni allenatore vorrebbe avere. Ha delle caratteristiche che contano molto, sia dal punto di vista tecnico sia umano. E’ un atleta che serve nel lavoro costante di un gruppo e sono molto affezionato a lui». Un giovane di sicuro interesse futuro per la Nazionale è Nicolò Melli e Recalcati ha già iniziato a pensare al baby biancorosso nel futuro azzurro. «Quest’estate io e Infante abbiamo parlato spesso di Melli e lui avrà il compito di seguirlo e di aiutarlo a crescere. Penso che il ragazzo possa migliorare ancora molto e ha davanti a sè un futuro importante, però non deve ricevere troppe pressioni». La Nazionale si dovrà giocare le ultime residue chanche di qualificazione agli Europei e sulla convocazione dei due azzurri Recalcati resta abbottonato: «Dipenderà dalla concorrenza che ci sarà nei loro ruoli e dai giocatori disponibili in quel periodo». Il Ct azzurro esprime anche il suo giudizio sulla Trenkwalder: «Hanno una squadra completa e assestata, con logiche precise e soluzioni valide. Una cosa molto positiva è la presenza di tanti reggiani in squadra. E’ giusto che il tifoso si identifichi con i giocatori».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.