Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Incredibile vittoria del Ravenna che rimonta nei 15′ minuti finali l’iniziale vantaggio del Cesena. Squadra bianconera messa meglio in campo e giusto vantaggio al 13′ del primo tempo. Da un calcio di punizione sbagliato del Ravenna parte un contropiede, Chiavarini palla al piede fa 50 metri e trafigge Rossi in uscita. Il Ravenna è in crisi e per tutto il primo tempo è il Cesena che fa la partita. In un paio di occasioni la squadra bianconera potrebbe raddoppiare ma è sempre bravo Rossi ha sventare gli attacchi bianconeri. Nel secondo tempo il copione non cambia, ma dopo un paio di cambi di mister Atzori il Ravenna avanza il baricentro e trova il pareggio da un rigore dubbio fischiato per un fallo ingenuo di Ravaglia su Bettega. Zizari batte e trafigge il portiere Cesenate. Al 80′ poi Gerbino Polo è il più svelto di tutti ad insaccare dopo una mischia la rete della vittoria. Nel Cesena, poi, le espulsioni di Ceccarelli e Tonucci hanno impedito agli ospiti ogni tipo di reazione.

RAVENNA

Il tecnico del Ravenna, Giancluca Atzori: “Per almeno un’ora non ho assolutamente visto il Ravenna che conosco. Oggi la squadra non c’era assolutamente, e non capisco perchè. Il Cesena ha giocato veramente una grande partita, gli devo fare i complimenti. Sul loro goal hanno fatto un grande errori i nostri esterni che sarebbero dovuti scalare alla battuta della punizione, per coprire l’eventuale contropiede del Cesena, contropiede che poi c’è stato, ed il solo Calzi poco ha potuto fare nell’uno contro uno. E’ stato molto bravo Rossi a tenere viva la partita con le sue parate, poi un po’ di fortuna ed un po’ di bravura ci hanno fatto trovare questi due goal, probabilmente immeritati, ma che mi tengo ben stretto. Oltre a Rossi di cui ho già detto, è stato molto bravo Gerbino. Il ragazzo anche in settimana lavora molto bene e anche oggi, come in Coppa Italia, i risultati si sono visti, i goal non arrivano mai per caso”.

L’attaccante del Ravenna, Luca Gerbino: “Sentivamo molto il derby ed in settimana con il mister ci eravamo preparati al meglio per questa importante partita. Effettivamente il Cesena ha giocato meglio e certamente non meritava di perdere, ma siamo stati bravi anche noi a continuare a crederci senza mai mollare. Sul mio goal penso che ci fosse un rigore al centro dell’area, ma è andata bene così perchè ho segnato. Dedico il goal a me stesso. La scorsa stagione è stata molto dura e travagliata, ma mi ha insegnato molte cose. Credo di essere cresciuto molto in confronto a due anni fa. La fiducia dei tifosi, dello staff e del mister per me è molto importante”.

CESENA

Il tecnico del Cesena, Pierpaolo Bisoli: “Il rigore non lo vorrei giudicare, ma mi sembra lampante non ci fosse. Ravaglia era nettamente in anticipo su Bettega. Il loro secondo goal è venuto da una mischia, per il resto non hanno mai tirato in porta, ma si sa che sono anche gli episodi che fanno vincere o perdere una partita. La squadra ha dominato per quasi tutto il match quindi non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, hanno fornito una grande prestazione. La seconda espulsione ci può stare visto che è per doppia ammonizione, ma la prima, che ha cambiato poi il volto del match al pari del rigore, è stata una grossa ingenuità da parte di Ceccarelli”.

L’attaccante del Cesena, Diego Juan Chiavarini: “Sul goal il grosso errore è stato quello della difesa del Ravenna che mi ha regalato un contropiede facile facile, una volta a tu per tu con Rossi è stato facile saltarlo e mettere la palla in goal. Come ci ha detto Bisoli negli spogliatoi, il nostro errore è stato solo quello di non chiudere la partita e di non aver concretizzato le diverse occasioni avute, sia per demerito nostro che per merito di Rossi”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.