Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La serie B spezzatino di questo primo scorcio di stagione propone un martedi` ricco di spunti. Tre le partite in calendario, valide per la seconda giornata, e rinviate domenica 7 settembre a causa dei troppi giocatori impegnati con le rispettive Nazionali. Alle 18.45 si giocano Albinoleffe-Parma, Brescia-Treviso e Sassuolo-Pisa. Il match piu` atteso va in scena a Bergamo e mette di fronte due formazioni a quota 4 punti. I seriani, dopo il debutto scintillante all’esordio a Modena, ha strappato un prezioso pari a reti bianche sul campo dell’Empoli. Il Parma, dopo avere stentato alla prima con il Rimini, si e` prontamente riscattato rifilando un poker all’Ancona. Una sfida che profuma gia` d’alta classifica, considerato che chi vince conquista il primo posto solitario. Armando Madonna ritrova Gabionetta e Conteh tra i convocati, mentre Gigi Cagni si affida alla vena di Paloschi e Cristiano Lucarelli. Qualche dubbio sulle condizioni fisiche di Vitali Kutuzov, che nel corso dell’ultimo allenamento a Collecchio si e` fermato precauzionalmente a causa di una distrazione muscolare alla coscia destra. Il bielorusso e` stato convocato da Cagni, che solo all’ultimo valutera` le sue condizioni in vista di un possibile utilizzo contro l’Albinoleffe.

Al Rigamonti di Brescia la squadra di Serse Cosmi, ancora a secco di vittorie, ospita il Treviso che ha appena annullato la penalizzazione in classifica. L’infermeria delle rondinelle e` ancora piuttosto affollata: sono fermi Morfeo (ancora a riposo), Jadid (che si e` sottoposto a terapie), Dallamano (per lui solo lavoro atletico per il momento) e Bega. Ma l’occasione per centrare la prima vittoria stagionale e` troppo ghiotta per rifugiarsi nell’alibi delle assenze. Rispetto alla formazione che ha pareggiato al San Nicola di Bari, Cosmi dovrebbe operare una sola variante in difesa, dove Mareco dovrebbe prendere il posto di Zoboli. Il Treviso di Gotti non vuole di certo recitare il ruolo di vittima predestinata. Il successo sul Rimini ha ridato morale alla squadra veneta, partita con tre punti di penalizzazione annullati dopo due partite. Pesante l’assenza di D’Aversa, fermato in settimana dal Giudice sportivo.

Promette gol e spettacolo anche la terza sfida tra Sassuolo e Pisa. Gli emiliani di Mandorlini, dopo la clamorosa vittoria sul Grosseto di sabato, puntano a diventare la sorpresa del campionato. I toscani, invece, sono ancora una formazione indecifrabile: dopo il flop all’esordio, con la sconfitta all’Arena Garibaldi per mano del Grosseto, la squadra di Ventura ha rialzato la testa battendo di misura il Modena grazie a un rigore piu` che dubbio.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.