Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ogni tanto i procuratori sono costretti a mordersi le labbra pur di non dire esattamente quello che pensano, essendo impegnati su più fronti. E’ il caso di Matteo Materazzi, intermediario dell’attaccante paraguaiano Pablo Zeballos, inseguito da diverse squadre ma offerto al Bologna. Nello stesso momento è pure l’agente di Daniele Portanova. A domanda diretta, ma c’è la possibilità che Portanova lasci Bologna è stato risposto “non voglio rispondere prima di aver parlato con Guaraldi”. L’affare, dunque sembra serio. La dichiarazione di Guaraldi per la quale il capitano più giusto sarebbe Gillet di sicuro non è piaciuta a Materazzi ma soprattutto a Portanova, che si è sentito scaricato non solo dai suoi compagni, che in pratica hanno negato che lui abbia parlato con loro negli spogliatoi, ma soprattutto avrebbe forse voluto che la società gli fosse stata più vicina in questo momento. Guaraldi con quelle parole, invece, ha scelto la parte di chi ha riferito tutto alla società, piuttosto di quello ha parlato confusamente dell’accaduto nello spogliatoio. Il giocatore è per carattere un leader e non può certo pensare di rimanere a Bologna a dispetto dei santi o solo perchè ha un contratto e questo gli fa onore. Se Guaraldi rettificherà le sue parole o dirà chiaro che Portanova sarà il nuovo capitano le cose saranno ricomposte, altrimenti è probabile sarà necessario anche un nuovo centrale affidabile come lo è stato negli ultimi anni Portanova.
Per quanto riguarda Zeballos il discorso è molto diverso. Il Bologna ha bisogno di una punta affidabile da affiancare ad Acquafresca, il paraguaiano, 26 nni compiuti, ha giocato le ultime sei stagioni in diverse squadre del campionato del suo paese siglando una media di quasi venti reti, con 24 in 44 partite nel Cerro Porteno nel 2010 e 25 reti in 43 partite nel 2011 con l’Olimpia Assuncion. Ha debuttato nel 2008 nella nazionale del Paraguay. Si è parlato di un costo di circa 3 milioni di euro, con una parte di sua stessa proprietà. Nello stesso momento, secondo Materazzi e Tavano, il procuratore, l’incontro di oggi con il Bologna è soprattutto per dare al Bologna le basi per cominciare ad intavolare un colloquio che ancora deve partire. Rimangono ancora aperte le trattative per Elkeson, Gonzalo Bueno e Straqualursi, tutti giocatori tra loro in concorrenza e con i quali la società rossoblù cercherà di giocare al ribasso.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.