Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Alla Virtus non serve un Poeta, o, almeno, è quello che pensano i nuovi dirigenti della società bianconera che, però, hanno commesso, secondo Stefano Meller, procuratore del play, l’errore di parlarne ai 4 venti, ma non con l’interessato. Il capitano della V nera, ma a questo punto è meglio dire l’ex, è rimasto profondamente deluso, sia per la modalità comunicativa, sia per l’essenza della scelta. Il Presidente Villalta ha evidenziato che non c’era alcuna voglia di far melina e che era corretto lasciare libero il prima possibile il ragazzo di trovarsi un’altra sistemazione. Apprezzabile, anche se si sarebbe potuto aspettare un’altra mezz’oretta, giusto il tempo di fargli una telefonata… Ma questa è una dirigenza innegabilmente frettolosa, lo conferma l’affissione dei manifesti che promozionavano la campagna abbonamenti, prima della presentazione della stessa… Adesso il problema più serio, però, è risolvere la vicenda contrattuale e, secondo Meller, non sarà facile.
“Peppe ha ancora due anni di contratto, senza alcuna clausola d’uscita e la nostra intenzione è che venga rispettato. Poi è chiaro che, a questo punto, ci guardiamo attorno, visto che Poeta non rientra più nei piani tecnici. Se vi saranno offerte interessanti le ascolteremo, se non vi saranno, o se non saranno ritenute appetibili, il ragazzo sarà, comunque, nelle condizioni di far valere il suo biennale”.
Chiuse le virgolette passiamo alle chiacchiere in camera caritatis. Peppe sa di avere, per il basket di oggi, un contratto importante, parliamo di oltre 200000 euro, che, peraltro, si era già ridotto in passato, pur di restare a Bologna. Ecco, il punto chiave è questo: vuole restare nella nostra città. Se lo si vuole mandare via bisogna pagare e pure profumatamente. Il rischio è di dovergli versare una corposa buonuscita e, poi, perdere un ottimo giocatore e un ottimo ragazzo: forse sarebbe meglio ripensarci… Poeta e il suo procuratore hanno il coltello dalla parte del manico, perchè una volta, quando i soldi giravano, potevi mettere in tribuna Righetti a 300000 euro a stagione, ora, uno che ne prende 200000, devi metterlo in quintetto!

Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.