Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il precedente non è confortante, ma chissà, magari la squadra ha capito come superare il momento difficile e saprà, facendo gruppo, superare anche questo momento difficile. Si spera davvero che dopo la vicenda legata ai pass, il ciclone di calcio scommesse che vede Portanova tra gli indagati, non porti scorie sul campo, anzi possa fare in modo che la squadra, sentendosi ingiustamente interessata alla vicenda, possa lottare ancora di più nella difesa del proprio onore.
Lo farà contro un’Udinese che sembrava in crisi anche per l’assenza del suo bomber Di Natale, ma pure di Pinzi, e dopo la vittoriosa trasferta di ieri a Salonicco, anche di Abdi. Rientra, invece, Asamoah che giocherà a fianco di Pazienza e Fernandes a centrocampo. In difesa Guidolin conferma il trio Benatia, Danilo e Domizzi, con Basta e Armero sulle fasce, mentre sarà Torje ad agire alle spalle di Floro Flores.
In casa rossoblù Daniele Portanova ha garantito che nonostante la botta psicologica vuole a tutti i costi essere presente e dunque non dovrebbe cambiare la fisionomia del Bologna, con Raggi, Portanova e Antonsson a protezione di Gillet. Quindi Mudingayi e Perez davanti alla difesa, mentre ancora qualche dubbio esiste sulle fasce, con Pulzetti più di garics a destra, mentre Morleo sembra avere più possibilità di Rubin a sinistra. Davanti le maglie assegnate con certezza sono quelle di Ramirez e Di Vaio, mentre vista la squalifica di Diamanti, la maglia a fianco al Nino se la giocano Taider e Kone, provato in quella posizione negli ultimi minuti dell’incontro con la Fiorentina e che ha dato buone risposte a Pioli. La partita è stata affidata a Paolo Mazzoleni di Bergamo, una volta avvezzo a frequentare la città di Bologna in quanto grande tifoso della Fortitudo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.