Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_VIRTUS_20150519.mp4

Milano – Virtus 1 – 0 . Com’era prevedibile gara1 dei quarti di finale playoff va alle scarpette rosse, che si impongono al Mediolanum Forum per 90 – 67. Il punteggio potrebbe far pensare che non ci sia stata partita, ma così non è perché la Virtus ha fatto la sua figura, aggressiva, proprio come aveva chiesto Giorgio Valli alla vigilia. Basti pensare che Abdul Gaddy, il migliore tra i bianconeri, si è ritrovato ad aver speso 4 falli solo a metà del secondo periodo, fattore che lo ha costretto alla panchina per lunghi tratti.

Ai padroni di casa è bastato premere l’acceleratore nel secondo quarto, allungando di 20 punti, divario che Bologna non è riuscita a colmare nella ripresa nonostante il giusto atteggiamento messo in campo. Hazell e Ray, le principali bocche da fuoco, hanno risentito della marcatura stretta riservatagli da Banchi. Poche, invece, le difficoltà per Gentile e Hackett, trascinatori dei campioni d’Italia in carica. Tra le vu nere, davanti, buona prova di Simone Fontecchio (15 punti) e Gino Cuccarolo, bravo anche a reggere l’urto di Samuels.

“Difficile competere con una Milano così fisica, specie quando vuole mettere i muscoli in area e ci tiene a basse percentuali da due – ha commentato Giorgio Valli a fine gara – dobbiamo tirare bene da fuori e aumentare la fisicità. Paghiamo lo scotto dell’esordio, ma non ci siamo rassegnati e non abbiamo risparmiato energie in una serie dove per noi tre partite in sei giorni è un po’ diverso rispetto a loro che sono lunghissimi”.

Gara1 è stata commentata anche da Renato Villalta: “Secondo me il divario è troppo severo nei nostri confronti – ha dichiarato – Fino a quando i falli ci hanno concesso un certo tipo di partita siamo riusciti a contenere i nostri avversari”. Per il Presidente della Virtus i 23 punti di passivo non avranno ripercussioni: “I ragazzi sapevano che sarebbe stata dura. L’importante è che in noi continui a esserci la voglia di fare bene. In gara 2 miglioreremo e venerdì – ha poi concluso – davanti al nostro pubblico giocheremo ancora più determinati”.

Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.