Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Tutti felici e contenti. Piacenza e Rimini si godono questo 0-0 e il punticino in classifica: i biancorossi allungano una striscia positiva che dura da tre turni, i romagnoli escono dal tunnel di due sconfitte consecutive. Partita bloccata. Le occasioni da gol del Rimini si contano sulle dita di una mano, quelle dei biancorossi emiliani non sono molte di più. Nainggolan ci prova spesso da fuori (senza fortuna), Moscardelli spaventa Agliardi di testa, Riccio calcia troppo debolmente dal limite dell’area. Gli ospiti ci provano con Vantaggiato e La Camera: Cassano c’è. Nella ripresa la faccenda non cambia: a la gara la fanno i padroni di casa. Il Piacenza spinge, lotta, corre. Ma il gol non arriva. Dall’altra parte la squadra di Selighini resta quatta quatta nella propria metacampo, senza riuscire mai a cucire la trama di una vera azione da gol. L’unico brivido che corre sulla schiena di Cassano è un diagonale di Ricchiuti che sfiora il palo e non cambia il risultato. Finisce in parità. Tutti contenti.

PIACENZA

Il tecnico del Piacenza Stefano Pioli: “Ho visto una squadra in crescita. Questa sera abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti. Stiamo crescendo in modo equilibrato grazie all’applicazione e al lavoro quotidiano. Poche occasioni da gol create? Abbiamo avuto tante situazioni in cui una nostra giocata migliore oppure un rimpallo maggiormente favorevole avrebbero potuto aprirci lo spazio per arrivare a segnare. Abbiamo ancora qualche elemento più indietro, come Moscardelli. Davide ha saltato tutta la preparazione ed è un grande handicap per un giocatore possente come lui. Dobbiamo solo attendere che recuperi la condizione e poi ci dimostrerà tutto il suo valore. Sabato c’è già l’Albinoleffe: non so se recupererò qualche infortunato. Ma di una cosa sono certo: venderemo cara la pelle. Come sempre”.

RIMINI

Il tecnico del Rimini Elvio Selighini: “Sono contento per il risultato. Quando non si conquistano punti è un insuccesso, e il fatto che il pareggio sia arrivato dopo una buona prestazione mi fa ben sperare per il futuro. Ci siamo difesi con ordine e nel primo tempo abbiamo avuto due grandi occasioni per passare in vantaggio, ma è stato abilissimo Cassano a parare. Nei primi dieci minuti siamo scesi in campo contratti, perché avevamo ancora addosso le scorie delle due sconfitte consecutive, poi è venuto fuori il carattere e abbiamo disputato la partita che avevamo preparato in allenamento. C’è grande equilibrio in questo campionato di Serie B e tutte le partite sono difficili: questo pareggio mi accontenta, perché sono conscio delle nostre difficoltà attuali. Un punto, quello conquistato al Garilli, che smuove la classifica e ci aiuta soprattutto dal punto di vista del morale”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.