Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_serata_cucci_20131118.mp4

Nella suggestiva cornice del Circolo Tennis dei Giardini Margherita, il Panathlon Club Bononia, presieduto dall’architetto Nicoletta Gandolfi, ha organizzato una serata dedicata a Italo Cucci. Il noto giornalista sportivo ha intrattenuto i presenti con delle letture tratte dalla sua biografia, dalla quale si evince come la sua vita, sicuramente intensa sotto il punto di vista lavorativo e non solo, sia basata sui valori. Passione, emozioni, educazione. I principi cardine e strumenti su cui costruire una carriera.

Nel corso dell’intervento, Cucci ha avuto modo di approfondire diversi episodi chiave della sua vita, che lo hanno portato ad intraprendere scelte precise su argomenti “scottanti”. Molto interessante, ad esempio, la descrizione dell’indagine sul doping inerente la squadra del Bologna. Da tale racconto è emerso come il giornalismo assuma grande importanza sia a livello giudiziario, che di cronaca: fondamentale, secondo Cucci, essere sulla notizia con atteggiamento giudiziario, anche se si ha a che fare con argomenti di origine sportiva.

Altro aspetto rilevante della sua carriera, il Guerrin Sportivo, rinnovato nel 1975 e portato ai massimi storici della diffusione. Dopo aver richiamato a Bologna diverse eccellenze del settore, Cucci è riuscito a creare un polo giornalistico a San Lazzaro, rimasto all’oscuro a gran parte dei bolognesi. Ad oggi il Guerrin Sportivo, ha affermato Cucci, è l’unica testata giornalistica mondiale che vanta 100 anni di vita.

Categoria: Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.