Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

“La squadra, oggi, ha dato un bel segnale una volta subìto il gol – dice, al termine di Parma-Trietina 2-1, l’allenatore in seconda Diego Bortoluzzi, che ha sostituito in panchina lo squalificato Francesco Guidolin – perché ha dimostrato di voler vincere con una determinazione diversa. Il passo ulteriore che deve fare è che, nel momento in cui si trova ad essere in vantaggio, non deve limitarsi a gestire la situazione, ma continuare ad attaccare cercando il raddoppio, per non lasciare la partita in mano agli altri. Oggi, per esempio, la squadra ha un po’ temporeggiato, dando la possibilità agli avversari di giocare un po’ troppo e, pur non tirando mai in porta, sono riusciti ad arrivare al pareggio. Conclusioni nello specchio della porta non ce ne sono state, a parte l’autorete, quindi non abbiamo concesso molto in occasioni ma in metri che hanno creato i presupposti del pareggio. Occorre acquisire più personalità e più capacità di tenere la partita in mano. Sicuramente dopo il pareggio c’è stato un segnale forte: la squadra che non voleva farsi sfuggire questo momento, perché portare a casa questa vittoria voleva dire dare un seguito alla due precedenti.”

Diego Bortoluzzi, ha visto una squadra in salute stasera?

“Sì. Diciamo che la squadra ha dato un bel segnale una volta preso il gol perché ha dimostrato di voler vincere con una determinazione diversa. Il passo ulteriore che deve fare questa squadra è che, nel momento in cui si trova ad essere in vantaggio, non deve limitarsi a gestire la situazione, ma continuare ad attaccare cercando il raddoppio, per non lasciare la partita in mano agli altri.”

Avete guardato la classifica?

“La classifica si guarda sempre, però è chiaro che una serie così deve darci la forza ed il coraggio di guardarla con un occhio diverso rispetto a qualche partita fa.”

Secondo lei, qualche settimana fa, il Parma avrebbe vinto questa partita?

“Oggi, la squadra veniva da due vittorie, quindi un po’ di fiducia in più l’aveva, è normale che sia così. Non so se tempo fa l’avrebbe vinta; l’importante è che l’abbia fatto stasera.”

L’unica pecca è non essere riusciti a chiudere subito la gara?

“In effetti la squadra ha un po’ temporeggiato, dando la possibilità agli avversari di giocare un po’ troppo e, pur non tirando mai in porta, sono riusciti ad arrivare al pareggio. Conclusioni nello specchio della porta non ce ne sono state, a parte l’autorete, quindi non abbiamo concesso molto in occasioni ma in metri che hanno creato i presupposti del pareggio. Il mister, attraverso me, vuole che la squadra acquisisca più personalità e più capacità di tenere la partita in mano. Sicuramente dopo il pareggio c’è stato un segnale forte di una squadra che non voleva farsi sfuggire questo momento, perché portarsi a casa questa vittoria voleva dire dare un seguito alla due precedenti, quindi lo ha fatto con grande determinazione.”

Squadra che vince non si cambia: sabato a Piacenza la formazione sarà la stessa?

“Adesso si dovranno valutare delle situazioni in questi giorni. Ad ogni modo, questo lo deciderà il mister.”

Cristiano Lucarelli che dovrebbe far gol è stato autore di una sfortunata autorete, mentre Castellini che dovrebbe impedire agli avversari di far gol, ha messo il sigillo su questa vittoria…

“Sì, oggi è successo un po’ di tutto, ma va bene così.”

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.