Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Mister, cosa si aspetta per il Bologna del futuro?
“Sono approdato a Bologna per compiere quella che qualcuno ha definito un’impresa: non so di che entità sia stata, in realtà, ma so che c’è da lavorare e ci stiamo attivando per questo. Sono convinto che qui si possa fare calcio a buoni livelli perché ci sono le condizioni per poterlo fare e mi auguro di far parte di progetto futuro: mi sento ancora animato da propositi bellicosi, calcisticamente parlando, e a Bologna ho trovato ancora nuovo entusiasmo. Ci si aspetta qualcosa di più, dopo una stagione difficile come quella appena conclusa: io no ho la palla di vetro, ma se è vero che il buongiorno si vede dal mattino io sono convinto che si possa fare un buon lavoro”.

Ha un’idea chiara sul modulo che vorrà adottare e quindi sugli obiettivi di mercato?
“Posso dire che prediligo la difesa a tre ma non è detto che la si debba utilizzare in tutte partite; per il resto, a volte ci potrà essere un centrocampista in più o un attaccante in più. Di sicuro non lasciamo nulla al caso, ma non è il momento per entrare nello specifico delle strategie di mercato. Posso dire che Di Vaio sarà ancora con noi, come ha confermato anche il ds Salvatori, e che valuteremo anche giocatori di Serie B che hanno fame e che possono fare bene anche in A, magari a dispetto di altri che sono già in A e che hanno meno fame”.

Salvatori parla anche di ringiovanire la squadra. Qui c’è un giovane trequartista, Paonessa.
“Nelle ultime gare l’avrei voluto anche portare in panchina e utilizzarlo, ma veniva da un infortunio e in quelle partite così delicate non potevo permettermi di portare giocatori a rischio (come anche Britos, nonostante l’infortunio di Moras). Paonessa dispone di ottime qualità tecniche e lo teniamo in grande considerazione”.

Lei in passato ha allenato Tiribocchi: ha parlato con lui in questi giorni?
“Non ho sentito Tiribocchi come non ho sentito altri giocatori: a tenere i contatti sarà il ds Salvatori, chiaramente dopo attenta valutazione a livello collegiale. C’è da lavorare molto per costruire la prossima squadra, il nostro impegno è totale e cercheremo di non trascurare nessun aspetto per poter vivere un’annata diversa da quella conclusa domenica”.

Con lei, è stato confermato anche il suo staff?
“Sarà lo stesso staff, impreziosito con la presenza di un preparatore atletico che in passato è stato già alle mie dipendenze e che ci raggiungerà presto”.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.