Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La favola è finita, ora si ritorna con i piedi per terra. Per la Wayel Zinella domenica è arrivata la prima sconfitta casalinga della stagione, contro Mezza Roma una formazione stellare a guardare i nomi che vanta nel roster, il leggendario palleggiatore Paolino Tofoli su tutti, ma che era reduce da sei sconfitte consecutive. Sembrava l’avversario ideale per scacciare le incertezze sorte dopo la sconfitta di Mantova della domenica precedente, ma non è stato così, anzi, le cose, ora, sono ulteriormente peggiorate. E dire che sembrava che tutto procedesse nella maniera migliore nel primo set, vinto bene 25 a 19 dai gialloneri, e anche nel secondo, iniziato con un parziale di cinque a uno, ma lì si è spenta la luce, Roma ha iniziato a giocare bene con l’asse Tofoli-Zaytsev praticamente perfetto. Prima il pareggio, poi l’allungo a metà set fino al 25-16 finale per i laziali. Da lì non c’è stata più storia con i romani capaci sempre di tenere quei tre/quattro punti di vantaggio sia nel terzo che nel quarto set finiti 25-22 e 25-21. Coach Alberti ha provato ad effettuare qualche cambio ma ogni soluzione provata non ha sortito effetti positivi. Una delle chiavi di lettura che si da della situazione non felice della Zinella riguarda un gioco troppo basato sull’opposto Gromadowski, che dopo un inizio travolgente ora tutti conoscono e studiano opponendogli sempre muri e difese adeguate, ma forse non è solo così. Magari qualche squadra si è amalgamata in ritardo rispetto ai bolognesi, e solo ora sta iniziando ad avere una certa fisionomia. Ma l’importante, non dimentichiamolo, è salvarsi in questo primo anno in A2, lo hanno sempre detto il presidente Penazzi e l’allenatore Alberti. Ora bisogna ritrovare serenità e fiducia in se stessi, lavorando sodo in palestra. In tal senso giunga a pennello la sosta di domenica prossima quando la Wayel riposerà. I gialloneri ritorneranno in campo domenica sette deicembre per la sfida impossibile con Bassano. Sarebbe bello regalare un successo ai tifosi ma non sarà per niente facile.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.