Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Si gioca questa sera alle 20, al PalaSavena di San Lazzaro la partita valida per il quarto di finale di coppa Italia di pallamano tra la Carisbo United e Conversano. Il ritorno è fissato per il 15 gennaio. Per la Bologna l’avversario peggiore che avrebbe potuto pescare, i campioni d’Italia in carica, nonché capoclassifica, dell’attuale campionato. Un solo vantaggio: la fatica che potrebbero accusare i pugliesi che ieri, martedì, hanno giocato il posticipo a Bressanone, ovviamente battendo il Brixen e confermandosi insuperabili.
Gli svantaggi? Tanti. Prima di tutto le assenze con Andrea Santilli e Marcello Montalto che non rientreranno prima del 2011. Senza dimenticare che Giulio Venturi, pur a referto nelle ultime due uscite, non ha mai giocato nemmeno un minuto, visto l’infortunio subito a fine agosto a Bolzano, durante un torneo. “Avevamo tre partite dure, Bolzano, Conversano e Noci – commenta Beppe Tedesco, allenatore rossoblù -. La prima l’abbiamo superata nel migliore dei modi, vincendo e giocando bene. Ora, però, dobbiamo cercare continuità sapendo che quella con Conversano, comunque, è una partita che sarà giocata nell’arco dei centoventi minuti. La mia squadra è in salute, infortunati a parte, ora è fondamentale cancellare dalla mente Bolzano. Abbiamo giocato bene, però dovremo essere bravi a cancellare dalla mente quella gara chiusa. Sfruttiamo l’entusiasmo e la fiducia che ci ha dato un confronto del genere ma cerchiamo di guardare oltre. Anche perché martedì ci sarà l’ultima sfida del 2010 a Noci”. Un Noci che, all’esordio nel campionato di pallamano élite, espugnò proprio il campo della Carisbo Bologna United di Gianni Salvatori.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.