Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Swann 5: bisogna concedergli l’alibi dei falli, perché ne commette 2 quando sembra in ritmo e poi il 3° ed il 4° appena rientra in campo, standoci la miseria di 12 minuti. Vero però è che si dovrebbe gestire. Con lui serve pazienza.
Valentini 6: compensa la prestazione offensiva piena di incertezze e palle perse (4, con -5 di valutazione finale) con la solita energia difensiva e non è un caso che il match nel 1° quarto cambi quando lui si incolla a Green (+12 il suo plus minus). Deve solo mostrare la stessa decisione nell’altra metà campo e sarà un punto fermo di questa squadra.
Ferri 6: un solo canestro, ma fondamentale, quando la zona 2-3 sembra chiudere a chiave il canestro e Imola non si muove da quota 63. Sente la partita e sbaglia qualche tiro comodo, però l’energia e l’abnegazione difensiva risultano fondamentali.
Bunn 8.5: che dire. Trovare degli aggettivi per questo giocatore comincia a diventare tremendamente difficile. Replica la prestazione realizzativa di domenica scorsa, sfiorando il trentello, solo che questa volta Imola vince, grazie ai suoi canestri decisivi. I 6 punti nel finale del 3° quarto sono oro, come gli 11 nel 1° quarto, quando l’Aget sembra paralizzata, per non parlare dei 4 punti consecutivi a volata in corso. I numeri? Quindici rimbalzi, 8 falli subiti e 43 di valutazione.
Iversen 5.5: fa il proprio compitino senza danni, anche se non sembra avere smaltito del tutto la figuraccia della domenica precedente. Due punti importanti e un po’ di difesa.
Fabi 6: vale il discorso fatto per Valentini e Ferri. I numeri non lo premiano, ma il plus minus recita +7 e questo significa che con lui in campo Imola ha equilibrio e incisività. Forza qualcosina di troppo, ma con la caviglia dolorante è già un miracolo se sta in campo.
Sorrentino 6.5: in una partita alcune giocate sono diverse dalle altre e valgono enormemente di più. Il merito di Sorrentino è di firmarle quasi tutte, con 2 triple ignoranti e un assist al bacio per Iversen. Rivedibile l’apporto in regia.
Pugi 7: prova entusiasmante quella del reggiano, bravo a sbattersi dietro e ad aspettare che la partita vada da lui in attacco. Il canestro del più 8 a 72” dalla fine vale il successo e lui lo festeggia come deve, scacciando i fantasmi delle brutte esibizioni passate.
Canavesi 6.5: non era una serata facile per lui e ha mostrato di saper finalmente reagire, suonando la carica nel 2° quarto, nel momento di empasse biancorossa. Chiude con 8 rimbalzi, 6 recuperi e 15 di valutazione. Questo Imola si aspetta da lui.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.