Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Sono 737 i profughi attesi in Emilia-Romagna nelle prossime settimane. E’ la parte che spetta alla nostra regione di quei 15mila posti di cui il Viminale ha chiesto il reperimento urgente alle Prefetture di tutta Italia tre giorni fa in seguito all’aumento del 55% degli arrivi rispetto allo scorso anno e tenendo conto che ci sono un milione di persone pronte a partire dalla Libia. Tra ieri e oggi sono arrivate all’ex Cie di via Mattei 273 profughi e la situazione sotto alle Due Torri sembra ancora nella norma. Una volta identificati i nuovi arrivati saranno redistribuiti nelle altre province, dunque la Prefettura ha ritenuto di non allestire strutture temporanee come fece la scorsa estate con la tendopoli all’interno dell’ex Cie e gli arrivi saranno coperti dall’offerta di posti esistenti. 6.337 è il numero delle persone accolte fino a oggi in regione: la quota è ripartita nelle varie province in rapporto alla popolazione residente: dunque sono 1.159 a Bologna, 487 a Ferrara, 555 a Forlì-Cesena, 779 a Modena, 781 a Parma, 530 a Piacenza, 755 a Ravenna, 754 a Reggio Emilia e 537 a Rimini.
Intanto è di ieri pomeriggio la protesta del Tpo e di Làbas fuori dal consolato austriaco di via Ugo Bassi contro la minaccia della chiusura del Brennero. E per questo i collettivi hanno lanciato un’iniziativa alla frontiera per domenica 24 aprile.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_profughi_regione_20160415.mp4

Categoria: Cronaca
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.