Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Quarto giorno di Olimpiade a Londra e si possono cominciare a tirare alcuni bilanci per gli atleti bolognesi.
Anche se non è salita sul podio il risultato più eclatante è stato quello di Ilaria Bianchi nei 100 farfalla: un quinto posto in 57.27 con il record italiano, che già le apparteneva e una finale lottata davvero alla grande e nella quale le sono mancati solo 35 centesimi per arrivare al podio. L’atleta di Azzurra’91, allenata da Fabrizio Bastelli tornerà in vasca nella 4X100 mista venerdì. Record italiano che non le ha consentito di raggiungere la finale anche per Arianna Barbieri, sempre di Azzurra’91, che con 1.00.25 ha abbassato di un centesimo il suo record, onorando al massimo questa sua prima esperienza olimpica. Meno bene Fabio Scozzoli, che partiva nei 100 rana da vice campione del mondo. Settimo in finale, ma in batteria aveva nuotato mezzo secondo meglio, tempo che gli avrebbe permesso di lottare per il podio. Sempre in vasca ci si aspettava qualcosa di più da Marco Orsi, che con la staffetta 4X100 non è andato oltre un settimo posto, sicuramente migliorabile. Giovedì per lui i 50 stile libero nella gara individuale. Solo 19° è arrivato Mirco Di Tora, nei 100 dorso, per lui 54.70 e forze da tenere per il 3 agosto in vista della 4X100 mista.
Tanti rimpianti nella canoa. Nienete da fare per i due equipaggi impegnati nel C1 e C2. Entrambi sono arrivati tredicesimi, i primi esclusi dalla finale. Stefano Cipressi anche se ha 29 anni non si arrende e vuole lottare per esserci anche in Brasile, mentre per la coppia Camporesi-Ferrari si è trattata di un’esperienza importante per crescere e puntare a mantenersi ad altissimi livelli.
Sempre nell’acqua gioca Alexandra Cotti, che con l’Italia della pallanuoto ha steccato la gara d’esordio, uscita sconfitta dall’Australia 10-8. Intanto giovedì partirà per Londra Martina Grimaldi, che il 9 agosto sarà l’atleta da battere nel canale di Hyde Park nella 10 KM di fondo di nuoto. Lo scorso anno la preolimpica nello stesso bacino l’ha vista prevalere sulle avversarie, un piacevole precedente.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.