Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Stefano Baldini potrebbe rinunciare alla maratona. L’allarme sulle condizioni di salute dell’olimpionico di Atene 2004 era già stato lanciato nei giorni scorsi, quando una risonanza magnetica aveva evidenziato una distrazione al bicipite femorale di una coscia, riportata venerdì scorso in allenamento. Un infortunio non grave, ma a pochi giorni dalla gara non è un problema da sottovalutare.
DELUSIONE – Oggi, da Casa Italia, il 37enne maratoneta emiliano ha confermato le sue incertezze: “Presentarmi al via della maratona olimpica in uno scenario suggestivo come piazza Tienanmen e da campione olimpico in carica: è il momento che aspettavo da anni. Però sono fermo da tre giorni e giù di morale: mi allenerò per quattro volte, e se ho una ricaduta non avrò la possibilità di gareggiare. Sarebbe una grande delusione. Il problema alla coscia mi costringe a fare terapia e non mi fa avvicinare sereno alla gara. E dire che da fine maggio sentivo che mi stava tornando la giusta condizione”.
DETERMINATO – Baldini sembra comunque deciso a correre (“Sarà la mia ultima presenza in nazionale, la prima fu nel 1991”) a meno che i suoi problemi fisici non si rivelino insormontabili.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.