Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dopo la “goleada” di domenica contro i volenterosi dilettanti della Veloce Fiumalbo di mister Bagatti, mezza giornata di riposo concessa da Daniele Zoratto ai calciatori canarini, ormai da una settimana in ritiro sulle accoglienti alture dell’Appennino modenese. In mattinata i Preparatori Atletici del Modena hanno portato i calciatori gialloblu sui percorsi sterrati dell’Abetone per effetuare le ripetute di potenza aerobica, dopo il consueto riscaldamento fatto di posture addominali. Sui saliscendi attorno a Fiumalbo, Tamburini e compagni hanno “faticato” fino all’ora di pranzo. Poi, per ordine di Zoratto, tutti liberi fino alle venti, orario in cui suonerà per tutti la campanella del rientro all’Hotel Da Dario.
Mentre il gruppo degli “abili ed arruolati” lavorava con Morelli e Freghieri, il medico sociale Alessandro Valent, coadiuvato dai massaggiatori Pizzarotti, Casali e Barberini sottoponeva a seduta defaticante Narciso, Frezzolini e Diagouraga. Marsili e Gozzi proseguivano l’allenamento differenziato, programmato per smaltire il loro affaticamento muscolare. Da domani, si riprende con il solito programma: due sedute di allenamento, mattina e pomeriggio, in attesa della prossima amichevole che vedrà impegnato mercoledì 30 p.v. il Modena, allo stadio comunale di Fiumalbo, contro la formazione toscana del Prato, in ritiro da qualche giorno nella vicina Pievepelago.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.