Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Mercoledì il Bologna affronterà la Roma nella gara di recupero della ventiduesima giornata del campionato di Serie A. Sarà una gara difficile per i rossoblù, così come ha affermato Gaby Mudingayi durante la conferenza stampa di questo pomeriggio: “Sarà una partita tosta: la Roma arriva da un momento difficile, scenderà in campo con un nuovo allenatore e vorrà vincere. Noi non saremo da meno: ogni partita per noi è importante perchè ci permette di arrivare il prima possibile al nostro obiettivo, che è la salvezza. Scenderemo in campo con lo spirito di giocare bene e per portare a casa la vittoria. E’ vero, contro la Roma mancheranno giocatori importanti ma questo non deve essere un alibi: la rosa è fatta di molti giocatori che continuano ad allenarsi costantemente e stanno vicini alla squadra anche quando non giocano. Sono sicuro che chi verrà chiamato in causa farà bene. Giocare in casa è importante perchè il pubblico ci sostiene: è il dodicesimo uomo”. Una partita particolare quella con la Roma che inizierà dal quindicesimo minuto: “Sarà strano giocare solo 75’ minuti – scherza Mudingayi – il fatto positivo è che andremo a casa prima”. E’ molto soddisfatto dell’andamento della squadra il centrocampista rossoblù che non si aspettava che il Bologna potesse avere 32 punti in campionato: “Vedendo il nostro gruppo sapevo che avremmo fatto bene ma non immaginavo potessimo raggiungere questa posizione della classifica. Credo che la svolta sia arrivata a Cagliari, in Coppa Italia. Da quella partita è cambiato qualcosa: è nata in noi la convinzione di poter far bene. La forza di questo gruppo è l’allenamento: ogni giorno scendiamo in campo per dare il massimo e questo è un segnale positivo. Anche in partita si nota che questo gruppo non molla mai”. Mudingayi parla anche di Paponi, un giovane che nelle ultime due partite ha regalato due gol alla sua squadra: “Daniele lavora bene dall’inizio dell’anno. E’ un bravissimo ragazzo, sempre presente per la squadra. Sono davvero felice per lui, se lo merita. Gli auguro di continuare a fare bene. Perez? Direi che con lui e Della Rocca questo è il miglior centrocampo rossoblù da quando sono a Bologna”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.