Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

E’ tecnicamente riuscito l’intervento alle vertebre cervicali cui è stato sottoposto Regis Laconi, 33 anni, pilota francese della Superbike, caduto venerdì scorso sul circuito di Kyalami, durante le prove del gp del Sudafrica. Servirà del tempo per capire se potrà recuperare l’uso degli arti inferiori. Secondo quanto riferito da un portavoce dell’ospedale Sunninghill, Mandy Toubkin, “l’operazione è stata superata bene. L’equipe di neurochirurghi è soddisfatta dei progressi e lo stato di salute del paziente è stabile”. Da Parigi Paul-Louis Coulignon, avvocato ed amico di Laconi, ha confermato che “l’operazione per la decompressione e stabilizzazione delle vertebre C5 e C6 è andata bene, anche se i medici hanno riscontrato la paralisi della gamba sinistra. E’ presto per dire se provvisoria o definitiva”. “Regis non potrà essere rimpatriato prima del 30 maggio – ha aggiunto – e comunica solo con la pressione delle mani”. Vice campione del mondo Superbike nel 2004, Laconi è caduto all’inizio della prima sessione di prove libere, mentre percorreva una curva veloce a destra. La testa del pilota ha picchiato violentemente sull’asfalto di un circuito dai più ritenuto pericoloso, aggiunto quest’anno al calendario della Superbike.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.