Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Di Alessandro Lanieri. Il terzo appuntamento di questo Motomondiale trasloca in territorio spagnolo, a Jerez de la Fontera. Il week end di prove e corse, previsto dal 3 al 5 maggio, sembra annunciarsi come una celebrazione del campione del mondo Jorge Lorenzo in quanto oltre al suo compleanno cade in questi giorni l’anniversario del suo debutto nella classe 125, proprio a Jerez, quando di anni ne aveva solo 15. Per altri motivi sperano invece di festeggiare i tifosi di Vale e di Dovi. Il circuito andaluso, tra i più amati dagli appassionati, è meta di svariati test su due ruote grazie anche alle favorevoli condizioni climatiche; ma forse la Ducati spera nella pioggia, magari per agguantare un posto al sole come accadde nel 2011 a Ncky Hayden. Orfano di Spies, ancora infortunato alla spalla, il team di Borgo Panigale potrà contare su Michele Pirro, pilota del Test Team Ducati, la cui presenza sarà preziosa per indirizzare lo sviluppo della Desmosedici per il resto del campionato. E Dovi? L’anno scorso arrivò quinto su Honda, ora sta lavorando per costruire lo stesso feeling con l’asfalto spagnolo in sella alla sua nuova moto. Valentino Rossi, dal canto suo, deve rimediare ad una gara precedente non proprio brillante ma dalle ultime dichiarazioni appare abbastanza ottimista considerando le buone prestazioni della Yamaha a Jerez. Senza contare che la sua carriera ha registrato davvero ottime performance in questo circuito: 9 podi su 13 partecipazioni. Insomma, dobbiamo aspettarci una corsa rovente dove gli spagnoli lotteranno come in un’arena per non sfigurare in casa: attenzione dunque a Pedrosa, al fenomenale Marquez e ancora a quel Lorenzo a cui molti vorrebbero rovinare la festa. Sarebbe bello lo facesse un italiano….

Categoria: Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.